Libia, Gheddafi ucciso come un cane: è ‘crimine di guerra’

Noi di ItaliaChiamaItalia lo abbiamo già scritto: Gheddafi non andava ucciso. Non ci è piaciuto il "tirannicidio" , quelle scene orribili, definite "barbare" anche da diversi esponenti politici italiani. Sia chiaro: il Colonnello era un dittatore, colpevole fra le altre cose di aver causato la morte di migliaia di suoi connazionali. Ma la violenza a cui abbiamo assistito nei video registrati dai telefonini dei rivoluzioniari non può lasciarci indifferenti. Solo Dio ha il potere di togliere la vita ad un uomo; nessuno può pensare di sostituirsi alla volontà divina. Quando alla violenza di risponde con la violenza, si passa inevitabilmente dalla parte del torto. 

Gheddafi era ancora vivo quando è stato catturato. Lo dimostrano bene alcuni video che girano su internet e che vi proponiamo in questa pagina. Con il volto insanguinato, camminava ancora e aveva ancora la forza di parlare. Proviamo pietà per un uomo che è stato ucciso come un cane, circondato dall’odio dei ribelli.

Il modo in cui è stato ucciso il Rais solleva molti dubbi sulla capacità della Libia di saper costruire un futuro democratico, degno di un paese civile. La morte di Gheddafi è avvolta ancora dal mistero, ma certo è che, se la fine del regime era inevitabile, la morte del Colonnello poteva essere evitata.

Mentre i potenti del mondo fanno a gara per aggiudicarsi il merito di aver liberato la Libia dalla dittatura, Amnesty International ha chiesto oggi alle autorità libiche di indagare sulle circostanze della morte di Muammar Gheddafi. Claudio Cordone, direttore generale di Amnesty con sede a Londra, dichiara: "Se il colonnello Gheddafi e’ stato ammazzato dopo averlo catturato, questo costituira’ un crimine di guerra e i responsabili dovranno comparire davanti al giudice".

Abbiamo visto gruppi di ribelli scattarsi una "foto ricordo" al fianco del cadavere di Gheddafi, mentre mostravano con la mano il segno di vittoria. Come se quel corpo morto fosse il loro trofeo. Senza alcun rispetto. Se quelle persone non sono state capaci di dare a Gheddafi la possibilità di un processo, ma gli hanno voluto togliere la vita con la violenza, spinti dalla rabbia, dall’odio e probabilmente dall’entusiasmo del momento, in che cosa si differenziano dagli animali?

NESSUN COMMENTO

Comments