Liberalizzazioni, Monti: Non giungla e privatizzazioni, ma regole e concorrenza

Mario Monti, in conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri, ha ringraziato tutti i ministri per il pacchetto liberalizzazioni. “Devo a ciascuno loro e collettivamente un grazie vivissimo”, ha detto il premier, sottolineando che liberalizzazioni non vuol dire “giungla e privatizzazioni”, ma “regole e concorrenza”. “Secondo noi – spiega il professore bocconiano – il mercato richiede spazio a iniziative imprenditoriali, ma anche un’attenta e rigorosa attivita’ di inquadramento e di regole, con l’Autorita’ garante delle concorrenza sul mercato che vigili con attenzione". “Ciò che per noi e’ cruciale – sottolinea – non e’ tanto se un’impresa sia di proprieta’ pubblica o privata, ma cio’ che e’ rilevante e’ se quell’impresa si muove in ambito di concorrenza o no".

SPENDING REVIEW INIZIATA Precisando che nel decreto legge di dicembre “abbiamo potuto agire, data la fretta, solo in parte sul ridimensionamento della spesa”, ha annunciato che nei prossimi mesi “ci sarà ed è già iniziata una sistematica azione di riduzione sul fronte della spesa”. Il lavoro di ‘spending review’ “è già in corso”.

‘RINGRAZIO NAPOLITANO PER INCORAGGIAMENTO SU RIFORME’ Monti ringrazia il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, e ritiene “incoraggiante, per questo percorso difficile di riforme, il giudizio del Capo dello Stato, come sempre attento e per noi di grandissimo incoraggiamento, che ha detto che quello sulle liberalizzazioni e’ un provvedimento corposo e incisivo”.

NESSUN COMMENTO

Comments