Legge elettorale, Vendola: Alfano chieda scusa agli italiani, poi si vede

(22092011-MG1)- FIRENZE 22/09/2011 - NICHI VENDOLA ALLA FESTA REGIONALE DI SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA'. NELLA FOTO: NICHI VENDOLA DURANTE IL SUO INTERVENTO FOTO MORINI GIACOMO/ {TM News - Infophoto} Citazione obbligatoria {TM News - Infophoto}

Nichi Vendola, leader Sel, partecipa al dibattito proposto dalla fondazione Nuova Italia, insieme al leader Udc Pierferdinando Casini e al sindaco di Roma, Gianni Alemanno. Affrontando il tema legato alle alleanze, Vendola spiega: "Non ho pregiudiziali ideologiche rispetto a Casini. Ma sono contrario ad alleanze che prescindano dai contenuti". L’unica cosa davvero importante è questa, insiste, "discutere dei contenuti", partendo per esempio dalla "drammatica questione della precarietà".

Rispondendo al segretario del PdL, Angelino Alfano, che ieri ha annunciato di stare lavorando ad una nuova legge elettorale, il governatore della Regione Puglia lancia un messaggio: "Prima una sana autocritica, poi discutiamo" di tutto il resto. Secondo Vendola, "bisognerebbe chiedere scusa agli italiani, Alfano deve chiedere scusa perché il centrodestra ha messo in campo il sistema elettorale più vergognoso" che ci sia. In ogni caso, sempre in tema di legge elettorale, la raccolta di firme a sostegno del referendum andrà avanti, assicura il leader Sel, vista "l’inerzia di questo Parlamento, che dubito voglia ripristinare i principi della democrazia reale".

NESSUN COMMENTO

Comments