Legge elettorale, Mazzocchi (PdL): Gruppi Ppe presentino proposta unitaria

“Con il passaggio dal proporzionale al maggioritario nelle elezioni del ’94 abbiamo avuto quel cambiamento storico nel modo di fare politica che ha dato vita alla Seconda Repubblica. Sono passati 18 anni e i tempi sono maturi per un ulteriore cambiamento che possa recepire le criticità dell’attuale legge elettorale e costruire un nuovo sistema che permetta un maggiore coinvolgimento dei cittadini, magari attraverso l’utilizzo delle primarie. Per questo auspichiamo che i partiti che oggi sostengono il Governo Monti possano mettersi attorno ad un tavolo per discutere della nuova legge elettorale. Il nostro sogno è che si andasse addirittura oltre, e al posto dei partiti tradizionali si arrivasse al tavolo delle trattative con una proposta unica dei gruppi che siedono nel Partito Popolare Europeo. C’è in Italia un grande partito moderato e cattolico che siede in Europa nello stesso gruppo e che poi, una volta arrivato in Italia si divide in una decina di realtà differenti. In un momento di crisi della politica potrebbe essere un bel segnale che tutte quelle forze cattoliche che hanno dato vita alla Costituzione potessero unirsi e parlare con una voce unitaria, proprio per scrivere quelle regole della politica che daranno vita alla terza Repubblica”. Con queste parole, l’On.Antonio Mazzocchi, Deputato del Popolo della Libertà e Presidente dei Cristiano Riformisti, è intervenuto nel dibattito sulla nuova legge elettorale.

NESSUN COMMENTO

Comments