Lega Nord 2.0, la nuova struttura è ‘un ritorno al futuro’: parola di Maroni

La nuova Lega Nord 2.0 non solo avra’ un portale nuovo dove si integreranno radio, tv e il giornale La Padania, ma anche una nuova struttura con un ufficio politico composto da dipartimenti e due consulte. Il segretario federale Roberto Maroni l’ha presentata oggi in una conferenza stampa in via Bellerio, la prima da quando e’ stato eletto domenica scorsa tanto che non ha nascosto di essere un po’ emozionato. Alle sue spalle, in sala stampa, un grosso cartellone con il claim ‘Prima il nord’ e a fianco l’immagine di Alberto da Giussano.

L’ex ministro dell’Interno non era solo. L’incontro di oggi e’ servito infatti per presentare i suoi tre vice: Federico Caner, trevigiano classe 1973, sara’ il vice vicario con il compito di costruire la scuola di formazione della Lega Nord; Elena Marcanti, torinese del 1971, assessore della giunta Cota, sara’ la coordinatrice degli enti locali, ed infine il deputato bergamasco Giacomo Stucchi (1969) avra’ la responsabilita’ dell’ufficio politico.

L’ufficio sara’ composto da 11 dipartimenti e i nomi dei responsabili saranno annunciati lunedi’ prossimo al consiglio federale da Stucchi. Ci saranno poi 2 consulte, una dedicata agli amministratori locali e una a identita’ lingue e consulte mondiali, che saranno delle sorte di forum aperti ai contributi di tutti, non solo dei leghisti. Qualcuno a Maroni ha fatto notare che si tratta di una struttura simile a quella dei vecchi partiti: lui ha sorriso rispondendo che e’ ‘come una volta era la Lega. La riorganizzazione e’ un ritorno al futuro’. 

NESSUN COMMENTO

Comments