Lega, Borghezio: ‘Non c’è trasparenza nei conti del partito’

Mario Borghezio, europarlamentare leghista, parlando alla ‘Telefonata’ di Maurizio Belpietro del rapporto tra Umberto Bossi e Roberto Maroni, ha affermato: “Al di là della politica e dei caratteri, tra i due c’e’ un’amicizia profonda e penso che il futuro della Lega sia molto legato alla perfetta e combaciante possibilità di intesa perché i due uomini si completano molto bene. E’ fondamentale che questi due uomini riprendano a intendersi al 100%”. Sarà dunque Maroni a fare il segretario del Carroccio? “Mi pare che nell’incontro di domenica l’abbiano voluto far capire, ma sarà il congresso a decidere”. Borghezio in ogni caso scommette “su una Lega che ha tutte le possibilità di riprendere ad andare a gonfie vele, ma che intanto deve pensare prima alla gente poi alle beghe di partito”.

Il politico del Carroccio nei giorni scorsi era stato sospeso dal partito in quanto moroso nei confronti della Lega per quanto riguarda la quota volontaria di contributo: “Mi hanno assicurato che questa tessera che io avevo pagato me la restituiscono”, ha detto il leghista, che fra le altre cose ha fatto sapere di aver già pagato “oltre un mese fa 25mila euro”, ma ha anche sottolineato che, ieri in una riunione del consiglio del Piemonte, e’ emerso che “pare che ci sia stata un’interruzione di comunicazione tra la segretaria amministrativa e la segretaria organizzativa” per cui non risultavano i soldi versati. E comunque, sottolinea l’esponente del Carroccio, “non c’e’ trasparenza nei conti del partito, anche e soprattutto a livello territoriale”.

NESSUN COMMENTO

Comments