L’editorialista dell’Unità Rondolino lascia Twitter, “posto infame”

Su Titty Brunetta: “Non è la verità quella che è uscita fino a questo momento. Franco Bechis, che ha fatto lo scoop, è legato al M5S… Ci sono persone che stanno indagando”

Fabrizio Rondolino, editorialista dell’Unità, è intervenuto questa mattina su Radio Cusano Campus. Rondolino, uno dei giornalisti più in voga sui social, ha lasciato Twitter: “Perché ho lasciato twitter? Perchè è un posto infame, frequentato da personaggi pericolosi. A un certo momento non lo controllavo più ma lui controllava me, come accade ai tossicodipendenti arrivati a una certa fase. Per il resto è diventato o forse è sempre stato il regno di Napalm 51, infestato da una marea montante e incontenibile di rancorosi, delinquenti, diffamatori professionisti. Se stai lì prima o poi diventi come loro”.

Su Titty Brunetta: “Non è la verità quella che è uscita fino a questo momento. Che questa Beatrice Di Maio sia uno dei nodi strategici della rete preparata da Casaleggio è un dato oggettivo. La signora Brunetta mi pare che non sia una particolare appassionata esperta di social o di informatica, dice che sta su twitter mezzora al giorno mentre il lavoro della Beatrice Di Maio richiede molto più tempo e Bechis, il giornalista che ha fatto il presunto scoop, è legato al Movimento Cinque Stelle. Questa è chiaramente la copertura di un’altra storia. Ci sono persone che stanno indagando…”