“La lingua italiana dovrebbe diventare di tendenza anche in Cina”

L’italianista Wen: “Spero che in un futuro non troppo lontano l'italiano divertenti una delle lingue straniere obbligatorie anche nelle nostre scuole secondarie in Cina"

Federico Wen, italianista e direttore del dipartimento di italianistica della Beijing Foreign Studies University, intervenuto agli Stati generali della lingua italiana nel mondo, ha detto che in Cina presto l’italiano “diventerà di tendenza”. Anche se in parte lo è già.

“L’influenza della cultura italiana in Cina è motivo di orgoglio per l’Italia. La lingua italiana dovrebbe diventare di tendenza anche in Cina”, ha sottolineato Wen.

“In Italia – ha aggiunto – il cinese ha fatto ingresso nei licei. Spero che in un futuro non troppo lontano – ha affermato in conclusione – anche l’italiano divertenti una delle lingue straniere obbligatorie anche nelle nostre scuole secondarie in Cina”.