La ‘guerra’ di Google alla vecchiaia, vivere 500 anni

Vivere quanto Matusalemme? Per ora e’ solo un modo di dire, ma potrebbe diventare una realta’ non troppo lontana. Almeno secondo un manager di Google, per il quale e’ addirittura possibile campare fino a 500 anni. Bill Maris, incaricato di Mountain View di puntare sulla ricerca per contrastare l’invecchiamento, e’ il quarantenne presidente e managing partner di Google Ventures, e sta dando la caccia alle potenziali aziende in cui investire quest’anno un capitale di 425 milioni di dollari.

"Se oggi mi chiedete ‘è possibile vivere fino a 500 anni?’, la mia risposta sarebbe positiva", spiega a Bloomberg, che gli ha dedicato la storia di copertina del numero di aprile del mensile Bloomberg Markets, con il titolo ‘Google vuole che viviate per sempre’.

I settori su cui Maris sta puntando sono il rallentamento del processo di vecchiaia, l’allungamento della vita media, e la cura delle malattie. Un campo, quello della salute e dell’invecchiamento, su cui Google sta gia’ lavorando attraverso il progetto Calico, che tra gli investitori annovera anche Arthur Levinson, l’ex amministratore delegato di Genetech e chairman di Apple.

A chi si mostra dubbioso delle affermazioni di Bill Maris, il numero uno di Google Ventures dice, alzando il suo iPhone 6: "l’analogia che uso e’ questa, perche’ anche solo cinque anni fa un oggetto del genere sarebbe stato inimmaginabile". "Venti anni fa – aggiunge – non saremmo nemmeno stati in grado di parlare con qualcuno su un dispositivo simile".

Una delle start-up su cui sta puntando, per esempio, e’ Medicine Foundation, che utilizza i dati genetici per creare strumenti di oncologia diagnostica, di cui Google Ventures ha una quota del 4% e che quest’anno sta creando grande attenzione. Per Maris, Medicine Foundation rappresenta "l’inizio di una rivoluzione". Google Ventures ha investito finora quasi due miliardi di dollari e ha partecipazioni in circa 280 start-up. Ogni anno, in pratica, il gigante del web affida a Maris circa 300 milioni di dollari di nuovi capitali, a cui quest’anno se ne aggiungono altri 125 milioni da investire in un nuovo fondo europeo. Tale cifra pone la societa’ in vetta alla classifica dei venture capitalist della Silicon Valley, che in media investono tra i 300 e i 500 milioni di dollari l’anno.

NESSUN COMMENTO

Comments