L´inflazione si fa sentire sulla pensione in Germania – di Mario Spanó

L´inflazione nel 2011 ha indebolito il potere di acquisto dei pensionati, che continua ancora a indebolirsi. Il pensionato é diventato pressocché  povero. I circa 20,5 milioni di pensionati hanno avuto nel 2011, secondo l´Istituto per l´economia di Amburgo ( HWWI ) l’1,8 % di soldi in meno nel portafoglio.

Nell´insieme, dal 2004 ad oggi il potere d´acquisto dei pensionati é calato dell`8.8%. L´anno scorso la pensione é aumentata dello 0,99%. L`inflazione, secondo il rapporto dell’ufficio federale delle statistiche, sta al 2,3 % in Germania. Sui pensionati pesa l’aumento dei viveri, dell’energia, delle assicurazioni in modo eclatante.

Tra il 2004 e il 2006 non ci sono stati aumenti, nemmeno nel 2010, e tra un anno e l´altro ci sono stati solo aumenti insignificanti. Questo per far capire che per coloro che hanno lavorato una vita, viene fatto ben poco. Il Governo dovrebbe avere un occhio di riguardo per gli anziani e includerli non solo quando si tratta dell´aumento delle tasse, ma anche quando si tratta di aumentare la pensione o di agevolarli in qualche modo.

 

 

NESSUN COMMENTO

Comments