Kyenge (Pd), “nella Lega razzisti e xenofobi”

“Non si cambia faccia da un giorno all’altro. Hanno vinto le elezioni, vediamo se riescono a portare avanti una proposta credibile in linea con i valori della nostra Costituzione”

Cecile Kyenge, europarlamentare del PD, sulla possibilità di un governo Salvini, parlando a Radio Cusano Campus ha detto: “La responsabilità di ogni leader politico diventa fondamentale. Politiche di discriminazione ed esclusione sono state portate avanti anche dalla Lega, che ha fatto la legge Bossi-Fini che butta molte persone nell’illegalità. Io mi auguro che la Lega possa cominciare a riflettere sulle politiche e i discorsi portati avanti fino ad oggi, ma in questo momento la vedo difficile”.

Secondo Kyenge “non si cambia faccia da un giorno all’altro. Molte persone che sono all’interno di questo partito si sono macchiate di atti di razzismo e xenofobia. Hanno vinto le elezioni, vediamo se riescono a portare avanti una proposta credibile in linea con i valori della nostra Costituzione”.

Sul Pd all’opposizione. “Il Pd ha perso le elezioni. Ci sono stati due vincitori: centrodestra e M5S. In mancanza di una maggioranza questi due partiti hanno la responsabilità di far vedere che hanno un programma. Se non riescono a mettersi d’accordo, Mattarella è l’unica persona che può dire chi deve governare”.

Come Partito Democratico “noi siamo usciti sconfitti e dobbiamo raccogliere le nostre forze e riflettere per capire perché siamo arrivati a questo punto. Il Presidente è l’unica persona che può chiederci di partecipare ad un governo”.