Ius soli, Salvini: “Progetto folle, abbiamo la sinistra peggiore d’Europa”

“Sarebbe un suicidio culturale oltreché economico e sociale. La cittadinanza non si regala ma arriva alla fine di un percorso

Matteo Salvini

“C’è tanta voglia di cambiamento, penso che i sindaci del Pd e della sinistra abbiano fallito quasi ovunque. A Verona vincerà Sboarina, l’alleanza tra renziani e tosiani è innaturale ed è nel nome delle poltrone. A Padova verrà riconfermato Bitonci. Lunedì tanti cittadini italiani si sveglieranno con città un po’ più pulite e più sicure. Queste elezioni soprattutto nelle grandi città daranno un dato anche politico”. Lo dichiara Matteo Salvini intervenuto a Radio Cusano Campus.

Secondo il leader della Lega lo ius soli è “un progetto folle, sarebbe un suicidio culturale oltreché economico e sociale. La cittadinanza non si regala ma arriva alla fine di un percorso. Abbiamo la sinistra peggiore d’Europa”.

Su Berlusconi: “Ha detto che il leader dovrà essere quello che ha più voti? Giusto. Vediamoci nelle urne, il primo turno ha detto che i voti della Lega sono stati tanti, più di chiunque altro. Da lunedì ne parleremo”.

Su Raggi e Sala indagati: “Se uno non è condannato è innocente fino a prova contraria, anche se è il mio peggiore avversario. La mia condanna per Virginia Raggi e Beppe Sala è politica. Sono due sindaci incapaci, poi se hanno fatto qualcosa di illegale ne parleranno davanti ai giudici”.

Sull’alleanza con il Movimento Cinque Stelle: “Zero percento di possibilità. ho dovuto giustificare per una settimana un incontro mai avvenuto con Di Maio e Casaleggio. Io faccio politica per risolvere problemi, se possiamo fare delle battaglie insieme le facciamo, ma l’alleanza naturale è quella di centrodestra. L’alleanza della Lega è quella che funziona in Veneto e in Lombardia da vent’anni, dobbiamo estenderla al resto del Paese”.