Italiani nel mondo, Vittorio Pessina coordinatore di Forza Italia all’estero

Forza Italia all’estero esiste ancora? Il partito guidato da Silvio Berlusconi oltre confine è organizzato, oggi, almeno come lo era un tempo? Gli Azzurri nel Mondo, l’associazione che rappresentava Forza Italia all’estero, sembrano essere scomparsi da tempo. E il partito di B alle ultime elezioni ha perso tantissimi voti nella circoscrizione estero, tanto che fra gli eletti all’estero in questa legislatura c’è solo un azzurro (persi 5 parlamentari).

Forse anche per questo il Cavaliere ha deciso di tornare ad occuparsi di italiani nel mondo. Nominando Vittorio Pessina responsabile di Forza Italia all’estero.

“Il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha nominato il senatore Vittorio Pessina Responsabile nazionale del Dipartimento Italiani all’estero. Al senatore Pessina – si legge in una nota – i migliori auguri di buon lavoro”.

ItaliaChiamaItalia, che da anni segue da molto vicino le vicende del centrodestra oltre confine (come quelle di tutti gli altri partiti), augura a Pessina buon lavoro e buona fortuna. Ne avrà bisogno.

MINI BIOGRAFIA Nato a Milano il 5 Novembre 1938, laureato in Economia e Commercio, Vittorio Pessina è tra i pionieri della pubblicità in Italia. Nel 1963 inizia la propria attività nel mondo della comunicazione presso la SPE, Società Pubblicità Editoriale, una delle più importanti Concessionarie di pubblicità sui quotidiani con una rilevante partecipazione del Gruppo Poligrafici di Bologna, arrivando a ricoprire la carica di Direttore Generale.

Negli anni ’80, ricopre inoltre la carica di Vice Presidente nell’emittente siciliana Tele Giornale di Sicilia, nata da una combinazione in partnership con la SPE.

Il mondo degli italiani all’estero non è nuovo per Pessina. Nel 1980, nel corso di un viaggio a New York, definisce con l’Editore de “Il Giornale di Sicilia” Piero Pirri Ardizzone, con Carlo Caracciolo e con l’industriale farmaceutico Claudio Cavazza l’acquisizione del quotidiano edito a New York, “Il Progresso Italo Americano”, il quale conobbe in quegli anni i momenti migliori di un processo di rilancio e ammodernamento culminante con la celebrazione del suo centenario.

Avendo dato la disponibilità della sua esperienza a Forza Italia, ha svolto negli anni 1998-2001 il ruolo di responsabile “Comunicazione e immagine” per la Lombardia. Eletto al Senato della Repubblica nel Maggio 2001 è stato, durante l’intera Legislatura 2001/2006, Membro della 8°Commissione permanente del Senato (Lavori pubblici, trasporti e comunicazioni); Membro della Commissione Bicamerale di vigilanza servizi radiotelevisivi; Presidente della Sottocommissione permanente RAI per l’accesso.

NESSUN COMMENTO

Comments