Italiani nel mondo, Staffan de Mistura nuovo sottosegretario con deleghe italiani all’estero

Staffan de Mistura è il nuovo sottosegretario con le deleghe per gli italiani all’estero. "Le politiche generali concernenti le collettività italiane all’estero, la loro integrazione nei suoi vari aspetti e i loro diritti" è solo una delle deleghe attribuite al sottosegretario che, con la collega Marta Dassù, "coadiuva" Terzi di Sant’Agata "nell’ambito delle direttive di indirizzo politico impartite dal Ministro".

Le deleghe sono state conferite con un decreto del 21 dicembre scorso che, dopo la registrazione alla Corte dei Conti, diventa formalmente operativo.
 
Queste le deleghe di Staffan De Mistura:
 
a) il raccordo con il Parlamento e le altre Amministrazioni dello Stato nelle materie di seguito indicate e in tutti i casi di volta in volta indicati dal Ministro;
 
b) le politiche generali concernenti le collettività italiane all’estero, la loro integrazione nei suoi vari aspetti e i loro diritti;
 
c) il coordinamento delle iniziative relative al rafforzamento ed alla razionalizzazione della rete consolare;
 
d) le relazioni bilaterali con i Paesi dell’Asia, dell’Oceano e del Pacifico, al fine di favorire ed intensificare i relativi rapporti e l’azione italiana delle diverse Organizzazioni intergovernative regionali e sub regionali;
 
e) le relazioni bilaterali con i Paesi dell’Africa sub-sahariana, al fine di favorire ed intensificare i relativi rapporti e l’azione italiana delle diverse Organizzazioni intergovernative regionali e sub regionali;
 
f) i temi trattati nell’ambito delle Nazioni Unite e delle agenzie specializzate;
 
g) la problematica dei diritti umani e delle libertà fondamentali, al fine di favorire l’azione italiana nelle principali Convenzioni ed Organizzazioni internazionali in materia, anche in coordinamento con le altre Amministrazioni interessate;
 
h) le variazioni di bilancio e le integrazioni dei capitoli di spesa.
 
Diverse le deleghe anche per Marta Dassù:
 
a) il raccordo con il Parlamento e le altre Amministrazioni dello Stato nelle materie di seguito indicate e in tutti i casi di volta in volta indicati dal Ministro;
 
b) le relazioni bilaterali con i Paesi dell’Europa, compresi i Paesi caucasici e quelli asiatici dell’ex Unione Sovietica, al fine di favorire l’intensificazione dei relativi rapporti e l’azione italiana nelle diverse organizzazioni intergovernative regionali e sub regionali;
 
c) i rapporti con l’Unione Europea e le politiche di allargamento e vicinato;
 
d) le relazioni bilaterali con i Paesi dell’America del Nord e dell’America centrale e meridionale, al fine di favorire ed intensificare i relativi rapporti e l’azione italiana delle diverse Organizzazioni intergovernative regionali e sub regionali;
 
e) le questioni relative alla diplomazia economica e alla governance economica globale, inclusi i rapporti con le Regioni, la collaborazione interuniversitaria e le attività di ricerca;
 
f) le funzioni di supplenza del Ministro nelle riunioni della Cabina di Regia per l’Italia Internazionale, co-presieduta dal Ministro degli Affari Esteri e dal Ministro dello Sviluppo Economico;
 
g) l’attività interdirezionale concernente l’esportazione dei materiali d’armamento.

NESSUN COMMENTO

Comments