Italiani nel mondo, SOS Circoscrizione estero: vogliono farci fuori – di Ricky Filosa

Non e’ stato affatto bello leggere la sintesi del dibattito svoltosi al Senato, riguardo il voto degli italiani nel mondo, i loro rappresentanti in Parlamento e la circoscrizione estero. A ben vedere, e’ chiaro che a destra come a sinistra c’e’ una gran voglia di cancellare tutto cio’ che e’ stato creato dalla legge Tremaglia.

Insomma, inutile girarci intorno: qui vogliono farci fuori, vogliono eliminare gli eletti all’estero e se ci riescono cancellare persino il voto dei connazionali residenti oltre confine.

Chi più chi meno, queste sono le intenzioni. Italiani all’estero una risorsa per l’Italia? E chissenefrega, buttiamoli tutti giu’ dalla torre, tanto s’e’ visto quanto hanno fatto per loro quei 18 eletti nel mondo.

Vero. Ieri a Youdem.tv l’ha detto anche Gianni Farina, Pd: gli eletti all’estero non hanno dato realmente risposte ai loro elettori. Dunque, più che gli italiani all’estero, la questione riguarda gli eletti, che fra Di Girolamo, Razzi, Caselli ed altri ancora hanno dimostrato di essere solo dei delinquenti o dei pagliacci (politicamente parlando, s’intende). E che dire di Sergio De Gregorio, colui che aveva creato la fondazione Italiani nel Mondo e che ora rischia l’arresto, soprattutto dopo che la Giunta del Senato ha detto si’ alla richiesta dei giudici?

Ci vogliono fare fuori: ma la colpa e’ proprio dei nostri rappresentanti in Parlamento. Inutili, una battaglia persa, come quella sul voto all’estero, che ancora non sono riusciti a mettere in sicurezza. Oppure quella sull’Imu, senza storia. Non sono stati capaci di agire uniti, alcuni di loro lo ammettono pubblicamente. Dopo, pero’. Che poi tanto a questi eletti che gliene frega, hanno i loro bei 15mila euro al mese e possono permettersi di pagare uno, due, tre Imu se necessario.

Gli italiani all’estero sono molto, molto meglio di chi li rappresenta in Parlamento. Molto meglio di questi individui meschini e incapaci attenti solo a quanto entra nelle loro tasche … E se l’Italia abolira’ il voto estero, sara’ per colpa loro. Dovevano essere la nostra voce a Roma, potrebbero diventare i mandanti, di fatto, della nostra esecuzione. Cosi’ va il mondo: Tremaglia muore due volte, la sua visione di patria senza confini e’ stata ridotta a una penosa rissa tra briganti.

ricky@italiachiamaitalia.com  Twitter: @rickyfilosa

NESSUN COMMENTO

Comments