Italiani nel mondo, Sel Svizzera: Con morte Angelo Tinari abbiamo perso amico caro

Angelo Tinari ci ha lasciati. Anche noi di Sinistra Ecologia e Libertà, insieme a tutta la comunità migrante di Zurigo, lo piangiamo, ci sentiamo più soli e più poveri perché abbiamo perso un compagno e un amico particolarmente caro. La speranza è che, pur nel dolore fisico che lo ha consumato, Angelo sia riuscito a lasciarsi andare con serenità e dolcezza, nella consapevolezza di aver fatto una bella semina, una semina che germoglierà e darà frutti. Angelo è stato instancabile, quasi eroico negli ultimi mesi, nel battersi per i diritti dei migranti contro ogni forma di razzismo; è rimasto fino all’ultimo protagonista nelle rivendicazioni della comunità italiana di Zurigo; ha partecipato in prima fila alle vicende delle organizzazioni sindacali e politiche della sinistra, portandovi un valore aggiunto di passione, creatività e spirito critico. Angelo è rimasto sempre profondamente radicato nella comunità degli immigrati di Zurigo, interpretandone bisogni e lotte. Ha saputo meglio e più di tutti noi “fare comunità”, inventarsi luoghi e forme di relazioni sociali che hanno segnato la vita degli italiani e di tutti gli immigrati della regione zurighese. La grandissima comunità di “Radio Lora” e la bella esperienza del “Punto d’Incontro” sono due creature che dobbiamo all’impegno e alla creatività di Angelo, che  ha avuto anche la fortuna di avere al suo fianco una straordinaria compagna di vita come Cuchi.

Negli ultimi anni, nel trambusto dei cambiamenti di nomi e di simboli della sinistra italiana, Angelo era approdato in Sinistra Ecologia Libertà, trovandovi, nello scenario confuso del centrosinistra italiano, un profilo politico ed ideale più netto e una più forte prospettiva di alternativa. Nel fare questa scelta Angelo non aveva comunque mai abbandonato il suo impegno unitario, che lo portava a intrecciare relazioni con tutte le organizzazioni della sinistra, con il mondo dell’associazionismo e con le espressioni dell’emigrazione italiana più recente. Per questo Angelo è  un bene di tutta la sinistra e per questo tutti dovremo rendergli omaggio. Ci si consenta però di dire che, come iscritti e militanti di SEL, ci sentiamo particolarmente orgogliosi per avere condiviso quest’ultimo scorcio di attività  politica con una figura così bella, limpida, ricca di idee e creatività. Grazie Angelo!

Cesidio Celidonio, Marina Frigerio, Claudio Marsilii, Guglielmo Bozzolini, Cristina Tango, Matteo Butussi (Sinistra Ecologia Libertà in Svizzera)

NESSUN COMMENTO

Comments