Italiani nel mondo, nasce a Roma il primo Circolo degli Italici

“Italici che possono essere artefici di un nuovo Rinascimento a vantaggio dell'Italia stessa. A riconoscerlo sono purtroppo più spesso gli stranieri che gli italiani”

Si terra’ a Roma martedi’ 23 ottobre 2018, alle ore 15.00, all’Auditorium Aldo Moro (Via di Campo Marzio 24), l’incontro promosso da LUCIO D’UBALDO ed UMBERTO LAURENTI.

“Gli Italici – si legge in una nota – possono essere artefici di un nuovo Rinascimento a vantaggio dell’Italia stessa. A riconoscerlo sono purtroppo piu’ spesso gli stranieri che gli italiani. Contribuire alla crescita di autoconsapevolezza e identificazione di questa autorevole e influente comunita’ internazionale, accompagnando l’affermarsi di un’idea ampia di civilta’ italica con la costituzione di una Associazione dotata dei piu’ innovativi strumenti della comunicazione, per diventare una Rete presente in tutto il mondo”.

Con PIERO BASSETTI, protagonista iniziale, ma non piu’ solo, di questo progetto ne parlano PIERFERDINANDO CASINI, Senatore e Presidente Gruppo Italiano dell’Unione Interparlamentare, FILIPPO LOMBARDI, Presidente della Commissione Esteri del Senato Svizzero, UMBERTO DONATI, Fondazione Italia-Giappone, gia’ Direttore Istituto Italiano di Cultura a Tokio, COSTANZO JANNOTTI PECCI, Presidente Federterme Confindustria ed i docenti universitari: ELIA MANNETTA, RINALDO MARINONI, FRANCESCO MATTIOLI, M. CARMELA OSTILLIO, GIUSEPPE TERRANOVA.

Il Progetto Italici mira a valorizzazione e mettere in connessione e rete quella grande realta’ costituita dai cittadini italiani in Italia e fuori dal nostro Paese come anche dai discendenti degli italiani, come gli italo-americani, italo-australiani, italo-argentini e cosi’ via.