Italiani nel mondo, Muti e Campanella celebrano Franz Liszt a Chicago

Michele Campanella è considerato internazionalmente uno dei maggiori virtuosi al pianoforte. Domani, 30 settembre, con repliche il primo e il 4 ottobre, suonerà per il concerto celebrativo del bicentenario della nascita di Liszt, del quale Campanella eseguira’ il Primo concerto per pianoforte e orchestra, insieme a Riccardo Muti.

Era dal 1984 che Riccardo Muti e Michele Campanella non si esibivano insieme.

Fu a Philadelphia, ancora nel nome di Liszt, con il Totentanz e il Secondo Concerto. L’occasione per il nuovo incontro e’ il bicentenario della nascita del compositore magiaro, che sia Muti che Campanella hanno imparato ad amare attraverso l’insegnamento del Maestro Vincenzo Vitale. "Questa matrice comune – conferma Campanella – si manifestera’ certamente nella nostra interpretazione del Concerto in mi bemolle, ma sara’ anche interessante per entrambi scoprire cosa il sedimentarsi del tempo e dell’indagine ha mutato nel nostro approccio musicale. A Philadelphia fu scritto da un critico musicale che ne’ io ne’ l’orchestra avevamo prevalso uno su l’altro e che l’equilibrio creato tra noi era stato esemplare. Fu un complimento magnifico che sono sicuro su ripetera’ a Chicago per questo nostro comune omaggio lisztiano. Inoltre, con la Chicago Symphony si suona al piu’ alto dei livelli possibili per un’orchestra: il risultato di questo nostro incontro musicale promette di essere un degno omaggio a Liszt, considerando anche che la Faust Symphonie, che verra’ eseguita dopo il Concerto per pianoforte, ha in Riccardo Muti uno dei grandi interpreti storici".

NESSUN COMMENTO

Comments