Italiani nel mondo, Merlo (Maie): Nostro Movimento già presente a Bogotà, Barranquilla, Medellin, Cali e Cartagena

Il passato fine settimana l’on. Ricardo Merlo si è recato in Colombia per partecipare al 1° Congresso del MAIE e incontrare la collettività italiana a Bogotà. Il primo giorno di visita è stato dedicato agli incontri istituzionali: accompagnato dai coordinatori del Venezuela, Michele Buscemi, Nello Collevecchio e Ugo Di Martino, e dal coordinatore nazionale per la Colombia  Mario Zito, il presidente Merlo è stato ricevuto dall’Ambasciatore da poco insediatosi a Bogotà, il dott. Elio Menzione, e dal dott. Taliani de Marchio  con i quali ha avuto modo di aggiornarsi sulle problematiche della nostra collettività italiana che attualmente conta 16 mila cittadini con passaporto.

Successivamente, l’on. Merlo ha avuto modo di partecipare ad una riunione del Comites, presiduta dal vicepresidente Franco Ambrosi, durante la quale ha parlato della situazione  politico – economica  italiana e ha conosciuto ed ascoltato tutti i membri dell’istituzione che hanno illustrato la situazione degli italiani che vivono nella Repubblica di Colombia.

Quindi, si è recato in visita alla scuola italiana Leonardo da Vinci,  che ha definito " Un istituto scolastico d’eccellenza, che ospita 1500 studenti in uno spazio di 20 mila metri quadri. Un gioiello che ho visitato accuratamente alla presenza del presidente." E poi ha visitato il Centro Italiano di Bogotà, accompagnato dal Presidente Luigi Briganti.

Il secondo giorno, è stato dedicato al Congresso MAIE e all’incontro con le Associazioni Italiane del Paese. Qui, Ricardo Merlo ha parlato del ruolo dell’associazionismo nel futuro, di come esso sia uno strumento indispensabile a mantenere vivo il legame tra le comunità italiane all’estero e l’Italia, e si sono poste le premesse per la nomina dei coordinatori del MAIE in tutta la Colombia.

"L’on. Merlo è il primo eletto all’estero che visita la nostra comunità – ha detto Mario Zito – Anche noi italiani di Colombia esistiamo e siamo felici di partecipare alla costruzione del Movimento Associativo nel nostro Paese."

Dal canto suo il coordinatore Michele Buscemi, incaricato del coordinamento del Venezuela e di tutta l’Area Andina ha detto:" Dopo Bogotà, stiamo già lavorando alle prossime tappe, con i prossimi appuntamenti in Equador, Bolivia e Cile."

Nello Collevecchio ha aggiunto: " Stiamo portando a termine il nostro progetto di essere presenti  in ogni Paese del Sudamerica, mantenendo sempre  la nostra autonomia politica. Le associazioni  di volontariato sono alla base del nostro movimento."

Infine, Ugo Di Martino (vice coordinatore Maie Venezuela) ha annunciato che ad ottobre si terrà a Caracas il prossimo grande Congresso del MAIE, al quale parteciperanno anche i dirigenti del Perù, della Colombia e dell’ Ecuador.

NESSUN COMMENTO

Comments