Italiani nel mondo, incontro IdV a Rottweil e provincia

Il Cav. Antonio De Luca, consigliere comunale di Rotweil, su richiesta  della comunità italiana del luogo e della provincia, ha organizzato sabato 17 marzo nel capoluogo omonimo
un incontro con i connazionali. Temi trattati sono stati il ridimensionamento e la chiusura degli uffici consolari in Germania, e l´introduzione della tassa IVIE e IMU. Considerato che non sarebbero state sufficienti  soltanto delle delucidazioni di carattere  tecnico, ma anche  delle risposte di natura politica, veniva invitato all´incontro anche il coordinatore IDV Germania, il Cav. Paquale Vittorio.

L´informazione di servizio fornita dal consigliere Antonio de Luca circa il cambio d´indirizzo del consolato di Friburgo in un luogo piu´modesto  e´stato motivo di preoccupazione per il folto pubblico presente all´incontro. Alcuni degli intervenuti  infatti hanno interpretato il “il default” d´immagine per il trasferimento del consolato come un  primo passo verso il suo ridimensionamento o addirittura la sua chiusura.

Il Cav. Pasquale Vittorio, coordinatore Germania dell´IDV, ha assicurato non solo l´impegno del suo partito al mantenimento del consolato di Friburgo, ma anche di quelli, non solo in Germania, di cui e´ stata programmata la fine.

La chiusura dei consolati, ha ribadito il Cav. Vittorio, si può benissimo evitare, se il governo italiano cambia il modo di gestire le risorse destinate alle rappresentanze consolari. Non e´necessario ad esempio, che per alcune mansioni venga inviato personale dall´Italia, quando queste potrebbero essere meglio svolte da italiani residenti in Germania. Se ciò avvenisse, si otterrebbero risparmi considerevoli, sufficienti in ogni caso a mantenere aperte tutte le agenzie consolari e garantire così un servizio ai nostri connazionali.

La nuova tassa sugli immobili situati all´estero chiamata IVIE, anche se dovuta da persone fisiche residenti in Italia, preoccupa non poco la comunità italiana di Rottweil e di tutta la Germania.
I diversi criteri di misura per la  valutazione dell´immobile possono produrre sperequazione fiscale e per questo debbono essere corrette. L´italiano che ha trascorso una vita di lavoro in Germania, dove magari ha investito i propri risparmi in una modesta unita´ immobiliare, si vedra´costretto, una volta tornato in Italia, a dover pagare l´imposta IVIE. Il Cav Vittorio ha promesso l´impegno dell´IDV a correggere l´imposta IVIE per I cittadini italiani residenti in Germania proprietari di immobili di valore contenuto che faranno ritorno in Italia.

Per l´IMUi, imposta municipale unica, questa colpisce solo unità immobiliare di diverso uso che si trovano in Italia.

Gli intervenuti all´incontro hanno infine manifestato il desiderio di fondare una associazione italiana a Rottweil. Questo sarebbe auspicabile anche per l´impegno politico che hanno concretamente dimostrato  contribuendo con il loro voto all´elezione  per il consiglio comunale di un loro validissimo e competente concittadino, il Cav. Antonio De Luca.

NESSUN COMMENTO

Comments