Italiani nel mondo, Giacobbe (Pd) incontra il Comites del New South Wales

"Voglio intanto ringraziare il Presidente Giuseppe Musso e tutti i Consiglieri per il lavoro fin qui svolto e per la dedizione con cui ogni giorno portate avanti il vostro mandato. Senza dimenticare, però, che ci troviamo di fronte ad una stagione di riforme: dal sistema parlamentare, alla pubblica amministrazione senza dimenticare la scuola e la giustizia. E in questo momento storico tutti siamo chiamati a fare la nostra parte perché, seppur lontani dalla nostra terra natìa, siamo parte integrante e riconosciuta da tutte le istituzioni". Con queste parole Francesco Giacobbe, senatore del Partito Democratico eletto all’estero, si è rivolto ai membri del Comites del New South Wales riunitisi a Sydney alla presenza del Console generale, Arturo Arcano.

"Le riforme – ha aggiunto Giacobbe – sono necessarie per una maggiore stabilità del Paese e per uno sviluppo economico fondamentale dopo anni di recessione. Altrettanto importanti e da salvaguardare – ha sottolineato ancora – sono le politiche per gli italiani all’estero. Temi come i corsi di lingua e cultura, la rappresentanza degli organi istituzionali a livello territoriale e cittadinanza,  sono stato affrontati nelle diversi sedi parlamentari ma hanno bisogno di un ulteriore sforzo e impegno per giungere ad una positiva soluzione".

Il sen. Giacobbe ha chiuso il suo intervento ringraziando nuovamente tutti per il lavoro svolto e da svolgere, con la sicurezza che "un lavoro di rete e circolare tra Comites, CGIE e parlamentari sia di fondamentale importanza per raggiungere tutti insieme dei risultati positivi per le comunità all’estero".

NESSUN COMMENTO

Comments