Italiani nel mondo, Di Biagio (Fli): Diritti sindacali al Mae, confederali boicottano legge

“E’ incredibile come una proposta di legge raziocinante, democratica e costituzionale accuratamente discussa e approfondita alla Camera venga completamente deturpata e lasciata agonizzante al Senato dai soliti sindacati a cui ignari parlamentari prestano il fianco”. Lo dichiara Aldo Di Biagio, deputato Fli in merito all’impasse che da circa 3 anni condiziona la discussione in Senato della proposta di legge n. 1843 sul riconoscimento della rappresentanza sindacale agli impiegati a legge locale del Mae, attualmente oggetto di pesanti emendamenti che ne stravolgono completamente la ratio. “L’attacco frontale ai diritti sindacali di un gruppo di lavoratori del Mae, che alcuni considerano illegittimamente di serie “B” rappresenta un grave violazione di un diritto cogente – spiega – che evidenzia in tutta la sua drammaticità quanto possano essere subdole le posizioni dei potenti confederali che dall’entrata in vigore di questa legge di certo potrebbero perdere iscritti e rappresentanza e di conseguenza potere”. “Il terzo polo voterà contro questi emendamenti distorsivi ed illegittimi – conclude-  per tutelare la dignità e la professionalità di lavoratori dello Stato italiano di cui lo Stato stesso sembra dimenticarsene”.

NESSUN COMMENTO

Comments