Italiani nel mondo, Consegna del IV Premio Comites di Hannover

Il 2 dicembre 2011 il Com. It. Es di Hannover ed il Consolato Generale d’Italia hanno assegnato nella Casa di Leibniz un riconoscimento a cinque cittadini della regione per l’impegno mostrato  nell’integrazione degli italiani o per meriti di lavoro. Alla presenza di circa 130 persone tra cui diverse autorità locali di spicco, rappresentanti di altre collettività straniere, di presidenti di associazioni provenienti da tutta la Bassa Sassonia:  Hannover, Wolfsburg, Osnabrück, Hildesheim, wallenhorst, Garbsen, Braunschweig, Gottingen e Persino da Amburgo, il Console Generale d’Italia, Dottor Giampaolo Ceprini, e il Presidente del Comites, Dottor Giuseppe Scigliano hanno consegnato ai premiati le medaglie messe a disposizione dalla Camera dei Deputati grazie all’intervento del deputato Franco Narducci (vice segretario della commissione affari esteri) e le pergamene.

Quest’anno la Quarta edizione del Premio Comites Hannover ha visti premiati i seguenti cittadini:
 
Krüger Dennis-Marian: cittadino tedesco nato nel 1983 viene da Neustadt am Rübenberge,  è il capitano della squadra di calcio “Figli d’Italia”. Oltre a studiare Economia imprenditoriale all’Università, lavora nella fabbrica della Volkswagen dove ha imparato ad apprezzare gli italiani dividendo con loro la passione del calcio. Una passione che gli ha fatto costituire la squadra italiana, prima nel circolo sportivo SG 74 Hannover, poi fondando il circolo sportivo “Unione sportiva Figli di Italia” di cui fa parte del direttivo. Alle grandi vittorie segue una nuova struttura sportiva la TGS Hannover che lo nomina ancora Capitano della squadra e con lui inizia la nuova stagione calcistica rafforzata dall’entrata di nuovi calciatori.  Grazie a questa sua forte “italianità” la squadra è coesa, combattiva e vincente ed ha ottime prospettive di salire ancora nella classifica.
 
Nowak Raimund, nato nel 1955, è il Direttore Amministrativo della Regione Metropolitana Hannover Braunschweig Göttingen Wolfsburg e al tempo stesso Capo dell’Ufficio Affari Istituzionali e Strategie del Sindaco Stephan Weil di Hannover.  È laureato in Sociologia lavorando alcuni anni come assistente sociale. Impegnato in politica nel partito dei verdi, di cui è stato Segretario regionale in Bassa Sassonia, gode notevole popolarità in tutto il Laend. Il Dr. Nowak è particolarmente amato in città per essere un uomo che ha aiutato tutte le collettività straniere. Grazie al suo impegno sociale è a lui che si deve la massima integrazione della nostra Collettività per la quale non ha lesinato intervento o iniziativa affinchè potesse sentirsi parte di questa Città.

Paternò Vincenzo,  36 anni,  Neurochirurgo e Oberarzt nell’INI di Hannover (International Neuroscience Institut), ormai di fama mondiale ha scritto diversi libri sui metodi e le tecniche  neurochirugiche contro i tumori. Conta già ben 1520 operazioni ed è considerato la mano destra del celebre Prof. Samii.  Siciliano di nascita, figlio di un imprenditore di Catania si è laureato in medicina giovanissimo ma non volendo crescere con le raccomandazioni ha preferito emigrare. Ha lavorato in cliniche internazionali a stretto contatto con colleghi di diversa nazionalità, e poi è venuto qui in Germania per seguire le orme del celebre Prof. Samii.
 
Silzer Manuel, emigrato in Germania nel 1983, a soli 15 anni, ha studiato Scienze culturali applicate entusiasmandosi particolarmente per i Media, è stato libero giornalista della radio tedesca del Nord (NdR) collaborando con diverse riviste. Nel 1997 è stato cofondatore della Radio libera di Lüneburg e Uelzen, che ancora oggi trasmette e viene usata come una piattaforma di lancio dagli studenti.  Nel 2005 ha fondato la rivista  “A Tavola!”.  Una rivista settimanale diretta a clienti tedeschi ed a gastronomi italiani nella quale vengono riportate le ricette della vera cucina italiana, che qui in Germania rischia di venire sopraffatta e contaminata dai gusti e dalle aspettative culinarie delle persone del posto ed anche da coloro che cercando di imitare il gusto italiano modificano le ricette originarie con personalizzazioni che le privano della loro originalità.
 
Trussardi Sepe Veronika, Direttrice del Serengeti Park, è un’imprenditrice di “razza”.  Il Serengeti Park, fu costituito dal Padre di Veronika, Paolo Sepe, negli anni 60. Veronika è nata a Bergamo, dove è rimasta fino alle scuole elementari. A 13 anni si è trasferita in Germania frequentando la scuola media superiore di Schwarmstedt, poi si è  laureata in Economia all’Università di Pisa.  Della sua azienda conosce ogni servizio essendo cresciuta all’interno di essa lavorandovi.  Dal 1984 Veronica Trussardi-Sepe è  direttrice della Gastronomia e dei Chioschi e responsabile di tutta l’amministrazione ivi compresa la gestione del personale.  Attualmente la sua impresa da lavoro ad oltre 300 impiegati fissi e circa 200 stagionali, riceve oltre 700 000 visitatori all’anno, estendendosi in 200 ettari di superficie, dove gestisce ben 1500 animali provenienti da tutto il mondo.  Sia lei che il fratello Fabrizio hanno talmente diversificato la struttura imprenditoriale di Serengeti Park, con diversi servizi per i visitatori che dispongono anche di un efficiente sistema di soggiorno in Bungalow per i pernottamento,  tanto da ottenere il riconoscimento di primo parco naturale per divertimenti in Europa.
 
La premiazione è stata allietata dalla nota pianista Claudia Rinaldi, figlia d’arte che ha voluto rallegrare la serata con la sua maestria suonando celebri arie durante tutta la manifestazione, e da un vino d’onore offerto ai presenti.

NESSUN COMMENTO

Comments