Italiani nel mondo, Connazionale bloccato in ospedale Phuket: in arrivo gli aiuti

Partiranno domani da Olbia per la Thailandia Antonio e Caterina Amadori: destinazione Bangkok Hospital di Phuket, dove da alcuni giorni il figlio Alessandro, di 27 anni, si trova ricoverato da quando all’alba del 30 dicembre ha avuto un brutto incidente in seguito al quale il suo piede sinistro e’ stato parzialmente amputato dal guard rail. Il ragazzo, partito per Phuket con altri quattro amici, al momento dell’acquisto del biglietto non aveva pensato a sottoscrivere una assicurazione sanitaria; da qui i problemi.

‘Quando si e’ giovani – racconta mamma Caterina – non si pensa che possa succedere qualcosa. L’importante pero’ e’ che lui stia meglio. Domani dalla clinica dovrebbero dirci se l’intervento e’ riuscito al 100%: al momento, dalle informazioni che ci danno gli amici di mio figlio che sono con lui, vicino al letto di ospedale, l’operazione dovrebbe essere andata bene, il piede sembra reagire alle cure’.

Domattina Caterina e il marito partiranno da Olbia per Roma, per poi prendere il volo per Bangkok e raggiungere infine Phuket, quasi 12 ore di volo per riabbracciare Alessandro. Una famiglia di lavoratori gli Amadori, ma con poche disponibilita’ economiche: la madre e’ addetta alle pulizie, il padre muratore.

Per loro la citta’ e tutta la Sardegna si sono mobilitate, grazie anche ai social network e all’appoggio di alcune associazioni, per raccogliere fondi. ‘Siamo a circa 19.000 euro – annuncia la signora Caterina -, una somma consistente ma che potrebbe non bastare. Dalla clinica infatti ci hanno chiesto 12.750 euro per la degenza di questi giorni e la prima operazione, non sappiamo a quanto ammonta l’intero intervento’.

Non si ferma, percio’, la colletta, e la famiglia spera in ulteriori aiuti. La comitiva di olbiesi era partita il 27 dicembre, l’incidente e’ avvenuto all’alba del 30, mentre i ragazzi rientravano da una festa in una spiaggia. Alessandro ha perso il controllo del mezzo e lo scooter e’ finito contro il guard rail e la lama gli ha quasi amputato un piede.

NESSUN COMMENTO

Comments