Italiani nel mondo, Concluso a Manchester il progetto ‘Europa da Gustare’

Si e’ concluso a Manchester, il progetto "Europa da Gustare". Ci sembrava giusto dare la parola ai protagonisti, ai 18 alunni che hanno vissuto il progetto, quindi, diamo loro la possibilita’ di esprimere le loro impressioni ed illustrare le loro esperienze.

Sul nostro sito web verranno pubblicati tutti gli articoli che gli studenti invieranno e daremo spazio sulla nostra galleria fotografica a tutte le fotografie da loro inviate.

Alessia Di Caro scrive: "Grazie al progetto Leonardo da Vinci finanziato dall’Unione Europea e alla collaborazione fra il mio Istituto IPSSAR “F. P. Cascino” di Palermo con l’associazione “Sicilia in Europa”, ho avuto l’opportunità di intraprendere una esperienza lavorativa nella città di Manchester in Inghilterra dal 21 ottobre 2011 al 10 novembre 2011. L’associazione che si occupa di esportare e rivalutare la cultura Sicilia in giro per l’Europa, si trova spesso a confrontarsi con l’emigrazione di tanti siciliani che ormai si perpetua da decenni oltre che con la fuga dei tanti giovani cervelli che negli ultimi anni flagella la nostra bella isola. Da questo spunto e dall’obiettivo primario del mio Istituto alberghiero, cioè quello di colmare il gap tra la scuola e il mondo delle professioni, nasce il progetto “Europa da gustare”. Diciotto alunni della mia scuola sono partiti alla volta di Manchester per un periodo di tre settimane, in questa meravigliosa nazione, abbiamo avuto l’opportunità di fare un’esperienza meravigliosa, sia nell’ambito lavorativo, sia riguardo l’apprendimento della lingua inglese. Durante la nostra permanenza noi studenti abbiamo trascorso le nostre mattine in classe per frequentare un corso di lingua e cultura inglese, per poi la sera lavorare in hotel convenzionati".

"E’ stata un’esperienza indimenticabile – conclude Alessia – e questi 21 intensi giorni sono stati brevi, volati via in un batter d’occhio e la partenza ci ha lasciato un grande vuoto che aneliamo colmare il più presto possibile con qualche altra esperienza similare. Ringraziamo chi ha reso possibile tutto questo e quindi Sicilia in Europa nelle persone del presidente Vincenzo Nicosia e il vice presidente Baldassare Parisi, ringrazio il mio prof. Zagarrio Lillo e la scuola per avermi concesso questa opportunità".

NESSUN COMMENTO

Comments