Italiani nel mondo, Anche gli italiani all’estero in piazza col Pd

Per la manifestazione nazionale del Partito Democratico, tenutasi a Roma lo scorso 5 novembre, anche il PD all’estero si è mobilitato. Lo ha fatto con una rappresentativa delegazione di militanti che da Belgio, Lussemburgo, Germania, Olanda, Spagna e Svizzera, sono venuti a manifestare a Roma, con striscioni, cartelli e bandiere.

Non solo gli italiani in Italia, quindi, hanno fatto sentire il forte desiderio di “Ricostruzione” politica, culturale ed economica del Paese, ma anche gli italiani all’estero. E loro lo hanno fatto non solo arrivando a Roma, ma facendosi sentire anche da Parigi, dove si è tenuta una manifestazione in contemporanea a quella nazionale organizzata con il Partito Socialista parigino e l’SPD di Parigi; da Berna, dove in tantissimi si sono trovati alla storica Casa d’Italia per seguire il comizio del Segretario Bersani e far sentire alla piazza a Roma, in collegamento video in diretta, la voce e l’indignazione degli italiani nel mondo contro il Governo e la loro voglia di contribuire alla “Ricostruzione” del Paese anche dall’estero. E anche nella lontana Buenos Aires è stata organizzata in contemporanea una manifestazione davanti l’Ambasciata dove, tra le altre cose, la manifestazione ha visto la partecipazione di una cantante lirica che ha intonato alcune arie musicali italiane che hanno catturato l’attenzione anche dei passanti argentini.

Inoltre, prima della manifestazione in piazza San Giovanni, una ristretta delegazione del PD Germania, guidata dalla Segretaria Cristina Rizzotti e dal Responsabile italiani nel mondo del PD, Eugenio Marino hanno incontrato, insieme ai responsabili del Dipartimento internazionale del Partito e alla parlamentare Laura Garavini, il Presidente della SPD Sigma Gabriel. Con Gabriel si è parlato degli italiani in Germania, di cosa essi hanno rappresentato e continuano a rappresentare e si è convenuto sulla possibilità e utilità di sviluppare sempre più azioni comuni tra PD Germania e SPD e, quando i nostri partiti saranno al Governo nei rispettivi paesi, tra Italia e Germania.

Concetti in parte ribaditi da Gabriel anche dal palco di San Giovanni, dal quale il leader tedesco ha ricordato il ruolo prezioso degli italiani in Germania proprio nella ricostruzione di quel Paese e di quanto i nostri connazionali abbiano contribuito a farlo grande.

Durante la manifestazione, poi, il Responsabile del PD all’estero, Eugenio Marino, insieme alla Responsabile per l’America Latina del PD, Francesca D’Ulisse e al deputato eletto in Sud America, Fabio Porta, hanno incontrato l’on. Jorge Burgos Varela, vicepresidente della Camera dei Deputati cilena, con il quale hanno discusso anche dei rapporti tra Italia e Cile e della significativa quanto importante presenza degli italiani in quel Paese. Varela si è detto molto interessato a sviluppare il rapporto con il PD e le forze associative laiche e cattoliche italiane anche in Cile e ha ribadito l’intenzione di avere un incontro, quanto prima, con i dirigenti del PD anche in Cile, insieme alla comunità italiana in loco.

Anche in questo caso, dunque, e a tutti i livelli, il PD ha mostrato la sua attenzione e la volontà di ribadire quanto sostenuto in più occasioni da Bersani: che il Partito Democratico è “un partito di patrioti e di italiani nel mondo” e che gli italiani nel mondo sono per il PD parte importante nella “Ricostruzione” e rilancio del nostro Paese e della sua immagine nel mondo. Per questo motivo, dunque, anche a San Giovanni hanno avuto, come nella manifestazione del dicembre 2010, uno spazio importante dal quale far sentire la propria voce.

Sulla pagina Facebook ufficiale del “PD nel mondo” e su quella del sito www.pdmondo.it, si può leggere il messaggio pronunciato dai nostri connazionali che si sono collegati da Berna in diretta con la piazza e le televisioni che hanno trasmesso l’evento in Italia. È anche possibile leggere o lasciare commenti, interventi, messaggi o guardare tutte  le foto della manifestazione e il collegamento video da Berna (visibile da domani).

NESSUN COMMENTO

Comments