Italiani in Sud America, cresce la squadra dell’USEI – di Eugenio Sangregorio

E’ sempre più forte in Argentina e in Sud America l’Unione sudamericana emigrati italiani, un movimento che avanza compatto e che entusiasma gli animi dei connazionali. Ormai è chiaro che l’USEI è pronta ad entrare in Parlamento per rappresentare le comunità italiane dell’America Latina e più in generale gli italiani all’estero 

Partirà il 14 dicembre la campagna elettorale ufficiale dell’USEI: un grande evento, che si terrà nei locali della Nazionale Italiana e che darà il via alla corsa verso le Politiche 2013, sempre più vicine secondo gli ultimi rumors che ci arrivano da Roma.

Come fondatore e presidente USEI, mi sento orgoglioso del ruolo che mi e’ stato affidato e pienamente soddisfatto del lavoro che tutti i nostri preziosi collaboratori stanno portando avanti con passione e serieta’, riuscendo a coinvolgere tantissimi elettori, che si muovono anche individualmente per sostenere il nostro progetto.

Dopo l’ingresso del senatore Edoardo Pollastri nel nostro movimento, diversi esponenti della comunità italiana del Sud America ci hanno contattato, pronti a fare parte anche loro della nostra squadra. Presto inizieremo qui sul territorio una massiccia campagna d’informazione e di nuove adesioni, per arrivare con l’USEI dovunque ci sia un connazionale che voglia essere ascoltato. Perche’ il nostro primo obiettivo è di mantenere intatto nel tempo quel valore dell’italianità e dell’appartenenza comune che abbiamo avuto sempre nel cuore. Adesso, tocca a noi: adesso, USEI!

*fondatore e presidente USEI, Unione sudamericana emigrati italiani

NESSUN COMMENTO

Comments