Italiani in Argentina, Ruben Pili nuovo vicecoordinatore MAIE Mar del Plata

L’on. Ricardo Merlo, fondatore e presidente del MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero, ha comunicato di aver provveduto al rinnovamento delle cariche direttive del MAIE nella circoscrizione di Mar del Plata. Il Coordinamento della circoscrizione di Mar del Plata resta affidato a Marcelo Carrara; viene nominato un vice coordinatore nella persona del dott. Ruben Pili, Presidente della Federazione delle Associazioni Italiane di Mar del Plata, Vice-presidente del Centro Abruzzese Marplatense e membro del Comites locale.

“Il Dott. Ruben Pili è un personaggio di spicco della comunità italiana di Mar del Plata”, ha dichiarato Merlo. Medico, specializzato in organizzazione e amministrazione ospedaliera e dei servizi alla salute sia all’Università del Salvador (MDP) che a Madrid all’Università Miguel de Cervantes, ha una lunga esperienza nell’amministrazione del servizio sanitario pubblico. Ha ricevuto onorificenze per la sua professionalità e diplomi d’onore del collegio medico di Mar del Plata.

“Il suo impegno con la collettività italiana – ha proseguito il presidente MAIE – lo ha portato alla dirigenza di due importantissimi enti dell’associazionismo: la Federazione delle Associazioni Italiane di Mar del Plata e il Centro Abruzzese Marplatense, e l’apprezzamento del suo impegno a favore della collettività italiana gli è valso l’elezione nel Comites locale. Affiancherà da subito Marcello Carrara nel coordinamento del MAIE in questa circoscrizione e sono certo che farà un ottimo lavoro per il consolidamento del MAIE in questa regione”.

Da parte sua il dott. Pili ha ringraziato il presidente Merlo per l’incarico e ha subito ricevuto le congratulazioni di tutta la dirigenza del MAIE Argentina.

Nuova nomina anche per Jorge Natoli, incaricato del ruolo di responsabile dei corsi di formazione politica e per dirigenti di associazioni, e conferma di Felisa Pomilio (vicepresidente Comites) come Responsabile dei Rapporti con i Media Italoargentini.