Italiani in Argentina, Merlo (MAIE) incontra Veronesi e Lombardi di Buenos Aires

L’on. Ricardo Merlo ha partecipato domenica scorsa a due appuntamenti sociali con importanti associazioni di volontariato di Buenos Aires: quella dei Veronesi (L’Arena) e quella dei Lombardi (A.L.B.A.). L’incontro sociale con i Veronesi de l’Arena, organizzato dal presidente Luciano Stizzoli, faceva seguito alla partecipazione dell’on. Merlo alla premiazione del "Concorso letterario Emilio Salgari". Il sabato precedente, infatti, il Presidente del MAIE, con il presidente dell’Associazione Veronesi nel Mondo, Fernando Morando e Mariano Gazzola (CGIE) aveva consegnato i premi ai vincitori del concorso. Ospite alla riunione che si è tenuta la domenica successiva, il presidente del MAIE ha rivolto un discorso di augurio ai quasi 250 presenti, tra cui molti dirigenti delle associazioni Venete di Buenos Aires: «Vi saluto e mi complimento per il successo delle tante attività che L’ Arena mette in campo per promuovere la cultura italiana  – ha dichiarato Ricardo Merlo –  E’ importante  ricordare che non dobbiamo smettere mai di impegnarci per mantenere vivo l’associazionismo, a maggior ragione, oggi, che la crisi economica focalizza l’attenzione dell’Italia più verso i problemi interni, dobbiamo essere noi ad aiutare e a proporre alternative. L’associazionismo italiano all’estero è una risorsa che va curata e sviluppata. La continuità del volontariato e delle associazioni sono la vera assicurazione per trasmettere i nostri valori, la nostra lingua e le nostre tradizioni".

Alla riunione de L’Arena a cui sono intervenuti veneti da tutta l’Argentina erano presenti tra gli altri: il presidente del CAVA, Horacio Zacchia, il Presidente dei Padovani (B.A.) Augusto Vettore e quello dei Veneti  di Cordoba, Renzo Facchin.

Nella stessa giornata di domenica, l’on. Ricardo Merlo si è recato presso la Trevisana alla festa dell’Associazione dei Lombardi A.L.B.A., dove ha incontrato quasi 350 persone che avevano accolto l’invito del presidente, Avv. Dario Signorini. In questa sede; proseguendo idealmente il discorso già iniziato con i Veronesi, Ricardo Merlo ha dichiarato: "Voglio sottolineare l’importanza di essere al passo con i cambiamenti che si stanno susseguendo in Italia. Il MAIE è stato fondato proprio con questo scopo: offrire uno spazio dove gli italiani all’estero possano interagire, tenersi informati e partecipare alla vita  culturale, politica e sociale italiana. Dobbiamo mantenere alto il livello di attenzione per la difesa dei nostri diritti e proteggere in particolare l’associazionismo italiano, che sarà sempre per il MAIE il punto di riferimento da cui partire e organizzarci politicamente e per essere presenti nelle istituzioni in Italia".

In entrambi gli incontri,  l’on. Ricardo Merlo ha, inoltre, ricordato quanto il MAIE sta facendo per difendere i pensionati dalla cosiddetta pesificazione, imposta dalle politiche governative argentine. ”Chiediamo e pretendiamo – ha sottolineato il presidente del MAIE – che vengano rispettati i nostri anziani e che le pensioni INPS siano corrisposte nella valuta in cui sono pagate, cioè in euro. Continueremo a lottare e non molleremo le azioni intraprese davanti alle autorità locali e nazionali per raggiungere questo scopo”.

NESSUN COMMENTO

Comments