Italiani all’estero, Verde (Fli): Sfido Arena e Caselli ad un pubblico dibattito (in lingua italiana)

«Il sig. Arena, che non ho il piacere di conoscere ma che mi dicono essere un giornalista ed un animatore radiofonico, commentando la mia intervista pubblicata ieri mi ha accusato di fare solo chiacchiere e si é lasciato andare a commenti da bettola strapaesana al pari del gentiluomo di Sua Santità, il sen. Caselli, che oramai comunica solo tramite improperi, allusioni personali e in lingua spagnola». L’esponente del Fli parigino risponde in maniera diretta agli attacchi den sen. Caselli che si é pure vantato di aver voluto l’esclusione di Verde dal Pdl.

«Sapere di essere inviso a Caselli é un onore per me – replica Verde-; la sua cultura politica é agli antipodi dalla mia: io faccio della difesa della laicità dello Stato il primo punto fondamentale della mia azione politica. Torno a ripetere quanto detto in passato: trovo scandaloso che nel nostro Parlamento sieda un personaggio che non sa parlare la lingua italiana e che non conosce nulla né della politica del nostro Paese, né delle problematiche che riguardano il mondo degli italiani all’estero».

Verde se la prende anche con Silvio Berlusconi: «La nomina di Esteban Caselli a capo del dipartimento degli italiani nel mondo del Pdl e la successiva gratifica accordatagli con la nomina a consigliere della Presidenza del Consiglio per le problematiche degli italiani all’estero dimostrano superficialità e scarsa conoscenza delle nostre problematiche; come può  rappresentarci una persona che non conosce la nostra lingua?».

Verde é durissimo anche con Guglielmo Picchi: «Trovo assai imbarazzante il silenzio dei due coordinatori del Pdl in Europa verso la condotta del sen. Caselli che ha fatto l’oggetto dell’ironia della giornalista dell’Espresso Silvia Cerami che gli ha dedicato, di recente, un ritratto al vetriolo. Picchi fu nominato da Caselli in persona come coordinatore del Pdl in Europa, dallo stesso Caselli che dice di essere fuori dal Pdl da oltre un anno. Non prova imbarazzo per quella nomina? E ancora: lo stesso Picchi che ha polemizzato con Massimo Romagnoli arrivando a dire che era fuori dal Pdl, non dice nulla davanti agli exploit giornalieri di Caselli, che fino a prova contraria é ancora il suo superiore? Romagnoli no, Caselli sì? Quale sarebbe la logica? Inutile aspettarsi una risposta; conosciamo tutti il coraggio del deputato Picchi che non a caso é stato ribattezzato ‘il Don Abbondio di Montecitorio’».

Da ultimo Andrea Verde lancia il guanto di sfida: «Invito il sen. Caselli e il sig. Franco Arena ad un pubblico confronto sui temi degli italiani nel mondo, del voto estero, della cittadinanza e sul valore della laicità. Vorrrei anche che parlassimo dei famosi dieci milioni di euro che il sen. Caselli chiese a Berlusconi: cosa intendeva farne e perché gli furono negati? Vorrei conoscere anche le opinioni del senatore sui gravi problemi economici che attanagliano il nostro Paese. Sapendo che il senatore é un uomo tutto d’un pezzo – ironizza Verde – sono sicuro che non si sottrarrà al pubblico confronto, ovviamente in lingua italiana, unitamente al suo maggiordomo Arena».

NESSUN COMMENTO

Comments