Italiani all’estero, Tremaglia nel cuore del Movimento delle Libertà

Grazie Ministro per averci reso uguali davanti alla Patria ovunque noi fossimo, grazie per aver reso unito il popolo italiano nel mondo. È scomparso un fondamentale del concetto di unità, un vero gladiatore dell’arena tricolore, dove il nemico era il dissentimento di uguaglianza che rendeva un italiano diverso da un altro per egoismo, quell’egoismo istituzionale che considerava quasi come un disertore chi si recava all’estero per motivi lavorativi, gli stessi motivi che in Italia non avevano speranza di successo per una generazionale incapacità di vivere per gli altri, proveniente da ideologie esaltanti il concetto di potere come mezzo per sottomettere, concetto decaduto velocemente dopo il 1989 quando il muro è stato abbattuto, il simbolo della lotto tra ceto ricco e ceto povero ha smesso di riscaldare gli animi degli sprovveduti apportando una idea liberale nella voglia impellente degli italiani. 

 Il lavoro svolto dal ministro Tremaglia è fonte di speranza per una più totale visione di unità, dando fiato così alle trombe della vittoria sulla uguaglianza tra cittadini della stessa patria, fondamentale per mantenere sempre salde nella propria coscienza le proprie origini.

 Grazie Ministro per aver dato diritto di voto a chi ha il coraggio e la forza di andare lontano dalla madre Italia per renderla più grande e farla apprezzare in ogni angolo del Mondo.

Gerolamo De Palma
 Coordinatore MdL Zurigo, Svizzera

 

NESSUN COMMENTO

Comments