Italiani all’estero, Simoncelli: anche in Malesia si piange ancora

A giorni di distanza, ormai, dall’incidente che ha causato la morte di Marco Simoncelli mentre correva in sella alla sua Honda, l’emozione in Malesia è ancora forte. Proprio sul circuito della Malesia il giovane pilota italiano di 24 anni ha perso la vita. Fonti dell’ambasciata italiana a Kuala Lumpur riferiscono che la tristezza è ancora grande; la nostra sede diplomatica continua a raccogliere numerosi messaggi e testimonianze di cordoglio da parte di istituzioni malesi e di semplici cittadini.

Dopo il tragico incidente, la rappresentanza diplomatica, guidata dall’ambasciatore Folco de Luca Gabrielli, si era mossa da subito per assistere i familiari di Simoncelli e per definire, in collaborazione con la scuderia del pilota e con le autorita’ locali, tutte le formalita’ necessarie per un rapido rimpatrio della salma in Italia. Lo stesso padre dello sfortunato pilota, Paolo Simoncelli, ha ringraziato pubblicamente l’ambasciatore per la sensibilità dimostrata durante le prime ore di confusione e immenso dolore.

NESSUN COMMENTO

Comments