Italiani all’estero, Si dimette l’esecutivo del Comites di Ottawa

Con sorpresa e’ arrivata la notizia che il direttivo del Comites di Ottawa, ad eccezione del Presidente, ha dato le proprie dimissioni. Lo annuncia Luciano Gonella, giornalista italiano in Canada. Lasciano il loro incarico la Vice Presidente, il Tesoriere ed il Segretario; a queste si aggiunge anche quella di un direttore. La notizia e’ giunta inaspettata ed ha causato una certa sorpresa in seno alla nostra comunita’. L’organico del Comites di Ottawa, che dovrebbe essere di 14 persone, era gia’ ridotto da tempo a 12 elementi ed ora, con le nuove dimissioni, e’ sceso a 9 persone, poiche’, dei 4 dimissionari, uno rimane, mentre gli altri tre se ne sono andati definitivamente.

Il Presidente Marco Pagani che dal 2002 guida il Comites, pur dichiarandosi dispiaciuto per l’accaduto, non ne e’ rimasto sorpreso piu’ di tanto; secondo lui le dimissioni sono dovute al fatto che queste persone, che per lunghi anni hanno dato il loro apporto, hanno perso le motivazioni per restare. Tra le varie cause che Marco Pagani indica vi e’ quella economica; il Governo Italiano ha tagliato in maniera drastica i contributi ai vari Comites sparsi nel Mondo e cio’ sta mettendo in seria difficolta’ tutto l’apparato.

I Comites di Ottawa ricevevano circa 20.000 dollari l’anno per potere operare, mantenere un ufficio ed una persona che ne curasse i rapporti con la comunita’. Oggi la somma derogata dal Governo per Ottawa e’ stata tagliata della meta’; va da sè che, una volta pagato l’affitto dell’ufficio a Villa Marconi, rimane ben poco, se non nulla, per potere operare in favore della comunita’ di Ottawa.

NESSUN COMMENTO

Comments