Italiani all’estero, Sangregorio (MdL): Italia e Argentina, cresce consenso verso nostro progetto

Eugenio Sangregorio, esponente del PdL e Coordinatore del Movimento delle Libertà in Argentina, aveva in agenda un suo viaggio a Roma per la settimana prossima, ma ha dovuto rimandare  a causa del maltempo e dell’emergenza neve. "Mi dispiace moltissimo avere dovuto cancellare il volo in Italia, soprattutto perchè avevo già fissato degli incontri importanti, anche politici, che sono stato costretto a disdire. Il gelo e l’allarme neve mi hanno costretto a rivedere gli appuntamenti. Ma il viaggio – presisa Sangregorio – è solo rimandato. Appena possibile, probabilmente già nel mese di marzo, sarò in Italia e potrò incontrare anche le persone che avrei dovuto vedere nei prossimi giorni. Persone legate al PdL, con le quali desidero parlare di futuro, di italiani nel mondo, di rapporti bilaterali fra Roma e Buenos Aires, fra Europa Meridionale e Mercosur".

"Non rinuncio alla mia battaglia – sottolinea il Coordinatore MdL – a favore dei connazionali e di una più stretta collaborazione fra l’Italia e l’Argentina. Il consenso verso il nostro progetto continua a crescere qui in Sud America, e anche in Italia – ad altissimi livelli istituzionali – si comincia a recepire il messaggio. Giulio Terzi Sant’Agata, ministro degli Esteri, sono sicuro troverà il tempo per occuparsi anche di America Meridionale e Argentina. Già sono stati inviati messaggi chiari, in ogni caso, dal Mae, che a più riprese, attraverso i suoi rappresentanti, ha voluto mettere l’accento sulla necessità di continuare a costruire quel ponte commerciale, economico, culturale fra i due Paesi, affermando allo stesso tempo che il governo italiano, con la Farnesina in prima linea, farà di tutto per valorizzare in particolare la numerosissima collettività italiana presente in Paesi come Argentina o Brasile. E’ questo il nostro obiettivo – conclude Sangregorio – , guardare al futuro con occhi di concreta speranza, sapendo che l’impegno di creare nuovi spazi di impresa e di occupazione in Sudamerica ha l’approvazione e il sostegno delle istituzioni, e che attraverso le relazioni consolidate sul territorio, il nostro movimento sarà in grado di offrire appoggio e consulenza a tutti coloro che vorranno sperimentare nuove e più interessanti opportunità di lavoro e di successo".

NESSUN COMMENTO

Comments