Italiani all’estero, Romagnoli (PdL): Terzi Sant’Agata ci dà nuove speranze

"Ho seguito con molto interesse, attraverso il sito web della Camera dei Deputati, la diretta dell’audizione del ministro degli Esteri Giulio Terzi Sant’Agata, di fronte alle Commissioni Esteri riunite di Camera e Senato. Il titolare della Farnesina ha parlato di politica estera a 360 gradi, dal ruolo dell’Italia in Europa fino alle tematiche relative al Medio Oriente, dai rapporti del nostro Paese con gli Stati Uniti fino ad arrivare a quelli con l’America Latina. Anche la regione asiatica è stata protagonista dell’intervento di Terzi, un intervento con il quale il ministro ha confermato ancora una volta la propria competenza nel campo della politica internazionale. Del resto, non poteva essere altrimenti, visto il suo percorso professionale e istituzionale che lo ha visto in giro per il mondo come alto rappresentante dell’Italia". Così Massimo Romagnoli, PdL, presidente del Movimento delle Libertà, che continua: "Terzi Sant’Agata durante il suo intervento ha parlato anche di italiani nel mondo, cosa che come Movimento delle Libertà abbiamo particolarmente apprezzato: troppo spesso, infatti, negli ultimi anni, i temi che riguardano da vicino i nostri connazionali sono stati trascurati. Un altro punto a favore di questo esecutivo: ricordiamo infatti che anche il presidente del Consiglio Mario Monti nel suo primo intervento alla Camera dei Deputati aveva dato il giusto rilievo al ruolo degli italiani residenti all’estero, e questo ci ha riempito di orgoglio e soddisfazione".

"Riguardo i tagli alla Farnesina, in particolare su quei capitoli che interessano le nostre comunità all’estero, il capo della diplomazia italiana ha assicurato che la diffusione della lingua e della cultura italiana nel mondo, con gli istituti di cultura italiani, e la rete consolare, rappresentano senza dubbio ‘una priorità veramente elevata’. Parole che ci fanno ben sperare – conclude Romagnoli – e che ci auguriamo presto si trasformino in fatti, nell’interesse dei milioni di italiani che vivono lontano dal BelPaese".

NESSUN COMMENTO

Comments