Italiani all’estero, Romagnoli (PdL): Primo maggio fra italiani nel mondo

Massimo Romagnoli, PdL, presidente del Movimento delle Libertà, anche oggi, Primo maggio, è sul territorio per incontrare le comunità italiane residenti in Europa. "Oggi, Primo maggio, giorno di festa, sottraggo tempo ai miei figli e alla mia famiglia per essere tra gli italiani all’estero", scrive in una nota il presidente MdL, che spiega: "Questa mattina alle 10 ho già fatto un incontro a Wemmel, vicino Bruxelles, organizzato da Salvatore Fragapane, ed uno a Massmekel alle 12.30 vicino Genk, organizzato da Paolo Piazza. Mi sto recando a Dussendorf, dove mi aspettano alle 16.30 per un incontro con i principali esponenti della comunità italiana locale, organizzato da Rosa Iacuzzo". "Sono sempre attivo fra gli italiani nel mondo – sottolinea Romagnoli – perchè mi piace tenere con loro un contatto diretto e costante".

L’esponente del Popolo delle Libertà approfitta per tornare a precisare che alle prossime elezioni del Comites il Movimento delle Libertà presenterà le proprie liste, ma solo dove non saranno presenti quelle del PdL: "Noi del MdL non siamo concorrenti del PdL, ma siamo una corrente del partito, così come ce ne sono altre. Il nostro movimento lavora per il PdL fra gli italiani nel mondo, e lo fa in pieno regime di volontariato, autofinanziandosi".

"A fine maggio – ricorda Romagnoli – faremo una grande manifestazione del MdL, in Germania, alla quale parteciperanno circa mille persone. Tutti volontari, perchè noi siamo stati sempre vicino alla gente comune, nei bar, nei ristoranti, nelle case popolari, nelle case di riposo, nelle scuole italiane. Tutto ciò in silenzio – conclude -, ma con determinazione".

NESSUN COMMENTO

Comments