Italiani all’estero, Romagnoli (MdL): “10.200 grazie. Non molleremo, il lavoro continua”

“Non possiamo abbandonare quanti hanno creduto in noi e quindi ritengo doveroso continuare questo percorso intrapreso affrontando tutte le prossime campagne elettorali in Italia e all’estero”

Massimo Romagnoli, MdL

“Care amiche cari amici, dopo gli esiti elettorali della circoscrizione estero e la mia non elezione al Parlamento italiano, desidero rivolgere un messaggio sincero e sentito di ringraziamento a quanti, con passione, lealtà e fiducia, mi hanno voluto sostenere e a tutti coloro che sono stati coinvolti in questa emozionante esperienza nel Movimento delle Libertà, una lista nuova e alla sua prima competizione elettorale”. Lo dichiara in una nota Massimo Romagnoli, presidente e fondatore del MdL.

“In tredici anni di attività politica – prosegue – ho sempre agito secondo coscienza, ho combattuto per i miei valori e ho messo a disposizione il mio tempo a favore degli italiani residenti all’estero. Vi ho coinvolto in questo progetto politico, credendoci e impegnandomi, consapevole delle difficoltà. Pensavo – aggiunge Romagnoli – di essere in grado di trasmettere un messaggio chiaro agli elettori, di poter dare soluzioni alle problematiche degli italiani all’estero con progetti concreti. Probabilmente ho peccato di presunzione, non intuendo ciò che veramente gli italiani all’estero desideravano”.

“Nonostante il risultato possa sembrare soddisfacente avendo la lista ottenuto più di 10.200 preferenze, mi assumo tutte le responsabilità di questa incomprensione politica. Sicuramente – sottolinea – non possiamo abbandonare quanti hanno creduto in noi e quindi ritengo doveroso continuare questo percorso intrapreso affrontando tutte le prossime campagne elettorali in Italia e all’estero e se alla fine dei prossimi 5 anni non avremo ottenuto il risultato sperato allora sì che ci metteremo da parte. Pertanto – conclude il presidente Romagnoli – Vi rendo noto che non molleremo, ma che saremo più forti e determinati a difendere i nostri ideali. Grazie e ancora grazie per la Vostra fiducia”.