Italiani all’estero, Pronta ‘la squadra del made in Italy’

Catia Polidori, sottosegretario allo Sviluppo economico con delega al commercio estero, in vista degli stati generali del commercio estero che si svolgeranno il 28 e 29 ottobre, ha presentato oggi nel corso di una conferenza stampa la "Squadra del made in Italy", un’iniziativa tesa a promuovere a livello internazionale la qualità e le eccellenze italiane.

Fanno parte della squadra Gian Luca Rana (presidente del tavolo sull’agroalimentare), Luca Poncato (presidente tavolo sull’energia), Roberto Snaidero (presidente tavolo sull’arredo), Simone Bettini (presidente tavolo sulla mobilità), Maurizio Marinella (presidente tavolo sull’abbigliamento) e Rodolfo Ortolani (presidente tavolo sui servizi).

E’ "l’inizio di un percorso comune tra imprenditori, governo e istituzioni", ha spiegato Polidori, sottolineando che oltre ai sei imprenditori, "ci sarà anche il consigliere del premier per l’export, Massimo Calearo, a testimonianza di quanto il governo tiene a questo progetto". "Il mondo delle imprese è credibile e tocca ora a noi metterle in condizioni di lavorare e di agire sull’unica voce positiva della nostra economia e che da sola vale il 25% del nostro pil". "Gli stati generali del 28 e 29 ottobre – ha aggiunto – non sono un convegno: gli italiani sono stanchi di soliti vertici ad uso fotografi. Dietro questi tavoli, in corsa da questa mattina, c’è un’Italia che non si arrende e che chiede alla politica di fare il suo mestiere".

Alcuni dati sul commercio estero: "A luglio il valore complessivo delle nostre vendite all`estero ha toccato i 16 miliardi di euro. Un record: mai nella storia si era registrato un dato simile. E ancora. Più 17% nei primi 7 mesi del 2011: un risultato che si può definire ‘tedesco’ e che vale 100 miliardi di euro. Anche in questo caso si tratta di un record, in quanto non era mai successo nei precedenti anni che, nei primi sette mesi, si fosse realizzata una cifra simile".
 
Per il consigliere della presidenza del Consiglio, Massimo Calearo, il made in Italy è il nostro petrolio: "Il 30% degli italiani che lavora nell’impresa privata, in concorrenza, aiuta il resto del Paese a stare in piedi’.
 
PDL, ‘SQUADRA DEL MADE IN ITALY’ INIZIATIVA IMPORTANTE Antonino Germanà, deputato PdL e componente della Commissione Finanze, ha definito l’iniziativa "importante", qualcosa "che darà ancora di più impulso e prestigio al made in Italy". ‘Gli Stati Generali del commercio con l’estero, che si svolgeranno ad ottobre – ha aggiunto Germanà – sono il segno tangibile dell’attenzione da parte del Governo per questo settore trainante e fondamentale per l’economia del nostro Paese".

L’INCONTRO COL PREMIER Silvio Berlusconi ha ricevuto a Palazzo Grazioli il sottosegretario al commercio con l’estero, Catia Polidori, il consigliere per l’export del presidente del Consiglio, Massimo Calearo Ciman, e i sei imprenditori che compongono la Squadra Made in Italy. Il premier ha loro manifestato il suo "pieno e incondizionato appoggio", esprimendo "orgoglio" per "l’entusiasmo" che la squadra del made in Italy sta dimostrando nell’affrontare il suo compito. Il presidente del Consiglio si è poi detto coscio che alle spalle dei sei presidenti esiste e lavora tutto un mondo dell’imprenditoria italiana che opera all’estero, dando vita a quel segmento dell’export che esprime il segmento più vitale della nostra economia.

NESSUN COMMENTO

Comments