Italiani all’estero, Oltre 3mila ricercatori italiani operano in Canada

Lunedì, presso l’università di Ottawa, si terrà un incontro dal titolo "Cooperation between Canadian and Italian universities and research centres". La tavola rotonda è promossa dall’ambasciata italiana in collaborazione con la Conferenza dei rettori (Crui), e ha come obiettivo quello di promuovere il riconoscimento dei crediti formativi maturati e l’istituzione di corsi di dottorato con il doppio accreditamento. E’ sempre più forte l’interesse da parte delle comunita’ scientifiche di entrambi i Paesi a sviluppare progetti congiunti.

Si punta quindi a rafforzare la rete di contatti tra istituti di ricerca italiani e canadesi. Pensate che sono oltre tremila i ricercatori italiani che operano in Canada e ben 116 gli accordi di cooperazione firmati tra atenei.

Andrea Meloni, ambasciatore d’Italia in Canada, spiega: "L’Italia, ma credo anche il Canada, per sopravvivere in un mondo sempre piu’ competitivo, deve poter condividere con gli altri Paesi gli sforzi per l’innovazione e per noi il Canada puo’ essere un partner ideale".

Molto importante il contributo dall’ambasciata italiana, che ha lavorato per "mettere in rete" più di duemila ricercatori attraverso la creazione di tre associazioni presenti nelle piu’ importanti province canadesi.

NESSUN COMMENTO

Comments