Italiani all’estero, nominato dal MAIE Aldo Lamorte entra nel CGIE

Alle elezioni del Comites nel 2015 è stato il candidato più votato in assoluto. “Sono già al lavoro per portare le istanze degli italiani nel mondo sul tavolo della Assemblea Plenaria CGIE”

Aldo Lamorte

Dopo le dimissioni di Gian Luigi Ferretti, concordate con il presidente del MAIE, Sen. Ricardo Merlo, l’Architetto Aldo Lamorte entra ufficialmente a far parte del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero – CGIE, in rappresentanza del MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero.

“Ringraziamo Gian Luigi Ferretti per il lavoro svolto all’interno del CGIE durante tutti questi anni a favore del MAIE e degli italiani nel mondo”, si legge in un comunicato del Movimento.

Da sempre molto attivo all’interno della comunità italiana a Montevideo, Aldo Lamorte alle elezioni del Comites nel 2015 è stato il candidato più votato in assoluto. Inoltre, il MAIE Uruguay, da lui coordinato, è risultato sempre vicintore, ad ogni elezione.

“Per me è un onore e una grande responsabilità entrare a far parte del CGIE e desidero ringraziare il presidente Sen. Ricardo Merlo per la fiducia accordatami”, dichiara il neo-consigliere in una nota. “Sono già al lavoro per portare le istanze degli italiani nel mondo sul tavolo della Assemblea Plenaria CGIE che si terrà nel mese di novembre a Roma. L’apertura del Consolato a Montevideo, chiuso dal precedente esecutivo, rappresenta certamente un segnale importante che la nostra comunità ha già dimostrato di apprezzare moltissimo”.

Aldo Lamorte insieme al presidente del MAIE, Sen. Ricardo Merlo

“Grazie ancora al presidente Merlo – conclude il consigliere – per avere scelto, con la mia nomina all’interno del CGIE, di dare ulteriore importanza agli italo-uruguaiani. Appuntamento a Roma per la Plenaria: il lavoro a favore della nostra comunità continua con lo stesso impegno e la stessa passione di sempre”.