Italiani all’estero, Nissoli (Fi): La memoria di Marcinelle ci spinga a far sì che l’emigrazione sia una risorsa per il nostro Sistema Paese

La dolorosa vicenda di Marcinelle riassume gli sforzi e la fatica che gli emigranti dovettero affrontare per lavorare lontano dall'Italia

Domani, 8 agosto, ricorre l’anniversario della tragedia di Marcinelle. In questa città del Belgio, l’8 agosto 1956, duecentosessantadue minatori, tra cui centotrentasei italiani, persero la vita nell’incendio di una miniera di carbone.

Tale ricorrenza è stata dichiarata giornata del sacrificio italiano nel mondo, “infatti – afferma l’on. Nissoli – la dolorosa vicenda di Marcinelle riassume gli sforzi e la fatica che gli emigranti, nella difficile situazione economica del dopoguerra, dovettero affrontare per lavorare lontano dall’Italia, in condizioni difficili e rischiose. Pertanto, occorre che questo luogo simbolico della memoria sia parte del nostro patrimonio culturale, assieme a Monongah, e ci spinga a costruire una società dove l’esperienza migratoria sia risorsa per il nostro Sistema Paese.”