Italiani all’estero, Molossi (Maie): Walter Antonio Petruzziello nuovo Vice-coordinatore per lo Stato del Paranà (Brasile)

Maie-CON MERLO

E’ stato comunicato oggi dal coordinatore MAIE Luis Molossi (Paranà) che  Walter Antonio Petruzziello sarà il  vice-coordinatore MAIE per lo Stato del Paranà. La decisione è stata presa concordemente con la Coordinatrice nazionale del MAIE Brasile Bruna Spinelli, avendo informato precedentemente il presidente  Ricardo Merlo.

Bruna Spinelli ha dichiarato: "La carriera professionale dell’Avv. Petruzziello e la sua vicinanza alla collettività italiana gli hanno valso alti riconoscimenti  (è Cavaliere della Repubblica e Grand’ Ufficiale ) ed incarichi istituzionali (è stato Presidente del Comites della Circoscrizione del Paranà e Santa Catarina, dal  1997 al 2004). La sua partecipazione alla dirigenza del MAIE rappresenta un plus per la nostra struttura in Brasile e per tutta l’America latina che si arricchisce di una personalità di chiara fama".

Luis Molossi, che ha proposto questa nomina, ha aggiunto: "Walter Petruzziello, emigrato in Brasile da bambino,  da sempre collabora con la collettività e l’associazionismo italo-brasiliano; conosce da vicino i problemi legali e sociali dei connazionali che risiedono nella nostra circoscrizione, essendo tra l’altro Consulente legale del Consolato Generale d’ Italia a Curitiba da oltre 20 anni e Vice Presidente della Camera Italo-Brasiliana di Commercio e Industria  di Curitiba.  Siamo felici di  accoglierlo nel Movimento Associativo dove la sua esperienza sarà valorizzata. Il Presidente Merlo ci ha fatto giungere i suoi rallegramenti per la sua nomina".

Walter Petruzziello che ha accettato questo incarico con entusiasmo, ha dichiarato di avere desiderato da tempo questa collaborazione con il MAIE, aggiungendo di essersi avvicinato al Movimento Associativo già dal 2006, all’epoca della prima elezione dell’on. Ricardo Merlo alla Camera dei Deputati. Ha spiegato: "Ho capito subito che la  strada intrapresa dall’on. Merlo fin dal 2006, quella della partecipazione attiva e del sostegno all’associazionismo italiano,  era quella giusta perché queste organizzazioni, distribuite capillarmente in ogni angolo della circoscrizione estero,  ci permettono di raggiungere direttamente e comprendere tutte le problematiche delle nostre comunità. Penso che il mio impegno col MAIE sarà innanzitutto rivolto al potenziamento e alla promozione dell’inserimento dei giovani nelle associazioni esistenti; oltre che all’ottenimento da parte delle istituzioni italiane di  azioni – sia a livello  nazionale  che regionale – dedicate e  coerenti con l’obiettivo di una sempre maggiore attenzione verso gli italiani all’estero e di una nostra più completa integrazione nella vita sociale, culturale e politica italiana".

NESSUN COMMENTO

Comments