Italiani all’estero, Militari in Libano inaugurano biblioteca per nuove generazioni

E’ stata inaugurata ieri, presso la municipalità di Any Ibil, nel settore di responsabilità libanese a guida italiana, la biblioteca all’interno dell’Istituto St. Joseph. 
 
La Scuola, gestita dalle Suore cristiano maronite, appartenenti alla Congregazione del Sacro Cuore, ospita alunni di diversi credo religiosi in classi miste.
 
I lavori hanno visto il completo rifacimento dell’impiantistica, della pavimentazione dei locali da adibire a biblioteca, il posizionamento del mobilio, l’installazione di un video proiettore con pannello per proiezione e relativo computer.
 
Il progetto rientra tra i tanti intrapresi nel corso del corrente anno dal contingente italiano per migliorare le condizioni di vita della popolazione nell’area di responsabilità di UNIFIL Sector West (a guida italiana).
 
Investendo nel campo dell’istruzione, il contingente italiano, nell’ambito delle attività di cooperazione civile e militare rivolte al conseguimento degli obiettivi fissati dalla Risoluzione 1701, continua nella sua opera per il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione civile nel Sud del Libano.
 
All’evento ha partecipato il Comandante del Settore Ovest di UNIFIL, Generale di Brigata Carlo Lamanna, la Direttrice dell’ Ordine della Congregazione del Sacro Cuore, Suor Daniel Harouk e la Direttrice della Scuola Suor Josephine Nassr.
 
Il Generale Lamanna ha ringraziato tutte le Autorità civili, religiose e militari presenti sul luogo della cerimonia per "le costanti manifestazioni di vicinanza al contingente italiano che continuerà a svolgere con il massimo impegno la sua missione di stabilità e sicurezza nel contesto del contingente UNIFIL al Comando del Generale di Divisione Paolo Serra e a sostenere tutti i progetti rivolti allo sviluppo del Libano del Sud in aderenza alla risoluzione 1701 del 2006".

NESSUN COMMENTO

Comments