Italiani all’estero, Merlo (Maie) a ItaliaChiamaItalia: ‘Atteggiamento del governo necessario, ma non sufficiente’ – di Barbara Laurenzi

Roma – "Non rinforzato ma, piuttosto, rimotivato". Risponde in questo modo il segretario Cgie Elio Carozza, se gli si chiede con che atteggiamento il consiglio esca dall’ultima plenaria. "Le relazioni con questo governo sono di tutt’altra natura rispetto a quelle con Berlusconi e Mantica – dichiara Carozza a ItaliaChiamaItalia, a margine della presentazione del libro La legione italiana – Bahia Blanca 1856 -. Si respira un’aria di rinascita anche per noi, faremo di tutto per avere un nuovo Cgie entro la fine dell’anno". "Non e’ ottimismo ma e’ realismo, dobbiamo necessariamente avere un nuovo Cgie entro fine 2012".

Per il deputato Maie Ricardo Merlo "l’atteggiamento del nuovo governo e’ necessario ma non sufficiente", come dichiara a ItaliaChiamaItalia a margine della presentazione. "Il governo Monti ha un buon atteggiamento, ci ascolta, ora pero’ aspettiamo i fatti. Le istituzioni italiane stanno cominciando a capire solo ora l’importanza del grande bacino italiano presente in Sud America e quanto sia utile sfruttarlo in un mondo globalizzato".

Nessuna novità, però, per quanto riguarda gli eletti all’estero e i rumors che li vorrebbero cancellati per effetto della riforma. "Aspetto di vedere la bozza di legge su questo tema – spiega Merlo – ma sono fiducioso che la classe politica italiana capirà il nostro valore. La prossima settimana dovremmo avere delle novità sull’argomento".

NESSUN COMMENTO

Comments