Italiani all’estero, marò in India: respinto ricorso su giurisdizione

Italian marines Massimiliano Latorre, left, and Salvatore Girone stand outside a government guest house, in Kochi, India, Monday, Feb. 27, 2012. Italy's Foreign Minister Giulio Terzi will visit India to seek the release of the two marines accused of fatally shooting two Indian fishermen from the Italian cargo vessel Enrica Lexie off southwest India. The marines were part of the cargo ship's security team, and India accuses them of mistaking the fishing boat for a pirate ship. (AP Photo/Aijaz Rahi)

L’Alta Corte di Kochi ha respinto oggi il ricorso del governo italiano riguardante la giurisdizione da applicare ai maro’ Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, in carcere per la morte di due pescatori indiani. Lo si apprende da un membro della delegazione italiana che ha seguito l’udienza.

Il ricorso mirante a bloccare il referto della polizia del Kerala (Fir) era stato presentato settimane fa, ma l’Alta Corte di Kochi e’ entrata in un periodo di vacanza durante il quale la situazione e’ cambiata per la formalizzazione dei capi di accusa contro i due maro’. Gli stessi sono stati acquisiti dal giudice istruttore il quale li ha trasmessi ad un tribunale di primo grado per l’inizio del processo.

Fonti legali hanno detto che con questo scenario il rigetto della richiesta era praticamente scontato.

Un responsabile della delegazione italiana ha riferito che insieme ai legali di Latorre e Girone si decidera’ se e come presentare un ricorso.

NESSUN COMMENTO

Comments