Italiani all’estero, Marino (Pd) insiste: Dove sono i 10 milioni promessi da Caselli e Berlusconi?

“Consigliere Caselli, che fine hanno fatto i 10 milioni di euro che Berlusconi le aveva assicurato di voler destinare agli italiani all’estero entro una settimana a partire dal 4 dicembre 2010?”. È la domanda che Eugenio Marino, Responsabile del PD all’estero, torna a porre al suo omologo del PDL e Consigliere personale del Presidente del Consiglio, ormai a nove mesi dallo strombazzante annuncio del Senador italo-argentino.

“Inoltre, Consigliere Caselli – continua Marino – il Capogruppo Gasparri ci aveva spiegato che avevate ‘concordato una serie di iniziative che il gruppo al Senato del Pdl sosterrà con convinzione’ e delle quali, distratta com’è da tutt’altro, la stampa italiana non ci fornisce notizia: ci può dire quali sarebbero queste iniziative?”. “Purtroppo – prosegue l’esponente PD – sui giornali leggiamo solo di presunte intercettazioni che conterrebbero non ciò che lei consiglia al Presidente Berlusconi, ma quello che il Presidente consiglierebbe agli altri: ‘Esteban Caselli […] pericolosissimo […] alla larga […] stai attento a sto’ Caselli […] Non fare un cazzo co’ sto’ Caselli’”.

“Mi pare – aggiunge Marino – che si sia fatta confusione di ruoli e che, in effetti, sia il Presidente Berlusconi il Consigliere personale e lei, invece, l’oggetto di quei consigli che in un comunicato del PDL vengono definiti ‘apparentemente poco elogiativi’ (sic!). Apparentemente, appunto, perché poi a leggere bene e in profondità c’è invece da essere felici di certe lusinghiere affermazioni che ognuno di noi vorrebbe ricevere”. “Dallo stesso comunicato – sostiene il dirigente del PD – apprendiamo che avete ‘chiarito le circostanze descritte’ e che il Presidente Berlusconi le ha ribadito ‘il riconoscimento istituzionale per l’operato al Senato della Repubblica a beneficio della comunità dei concittadini residenti all’estero’. Dato che ci si trova, può spiegarci in cosa si è palesato al Senato questo suo operato a beneficio dei nostri concittadini e di cui i giornali colpevolmente non parlano?”.

“Consigliere Caselli, anche un suo autorevole collega – conclude Marino – ieri ci ha fatto sapere di aver ‘ben vigilato affinché anche in questa strategica manovra finanziaria, il Governo onorasse gli impegni politici – mai rinnegati – nei confronti di tutti gli Italiani all’estero’. Noi crediamo che abbia realmente vigilato e che poi ci spiegherà dei tagli di cui ha parlato l’on. Narducci in un suo comunicato. E siamo certi che tra gli impegni – mai rinnegati – questo suo collega annoverasse anche quello dei famosi 10 milioni che stiamo aspettando e ci dirà in quale parte della Finianziaria li troviamo, essendoci sfuggiti. Perché anche il suo collega è certamente cosciente che quanto lei dice, scrive e assume impegni, va preso in considerazione e non può certo pensare che lei faccia solo ‘chiacchiere’. Quindi mi aspetterei, consigliere Caselli, un comunicato congiunto nel quale ci spiegate, concretamente, se quello dei 10 milioni era un ‘impegno, mai rinnegato’ e serio o una sua chiacchiera che nemmeno i suoi colleghi prendono in considerazione. Grazie”.

NESSUN COMMENTO

Comments