Italiani all’estero, Libano: Caschi blu italiani donano sangue a Croce Rossa di Tiro

Si è svolta nei giorni scorsi, in Libano, nella base intitolata al militare italiano "Millevoi", sede del Comando Generale del Settore Ovest, a responsabilità della Brigata Meccanizzata "Pinerolo", una donazione di sangue a favore della Croce Rossa di Tiro.
 
Il coordinamento dell’attività è stato realizzato tra la Cellula di cooperazione civile e militare, il coordinatore delle attività sanitarie del settore ovest e con l’intervento del Gruppo supporto di aderenza composto da militari del 1° Reggimento di Manovra che ha la sua sede a Torino.
 
L’attività, unica nel suo genere, è la prima di una serie che vedrà il culmine con una donazione presso la città di Tiro a favore della locale banca del sangue.
 
Il Generale di Brigata Carlo Lamanna, Comandante del Settore Ovest di UNIFIL, durante la cerimonia di alzabandiera ha ringraziato i peacekeeper donatori. "Donare il sangue – ha detto – è un atto di amore verso la vita che non ha pari. Donare la vita è l’atto più importante e significativo che un essere umano possa compiere".
 
La Croce Rossa di Tiro tramite gli organi di informazione locali ha ufficialmente ringraziato il Comandante del Sector West e tutto il contingente Italiano. "Queste attività consolidano e fortificano i rapporti di amicizia tra noi libanesi e gli italiani", ha affermato la Direttrice dell’associazione.

NESSUN COMMENTO

Comments