Italiani all’estero, Lega nel Mondo: “Ius sanguinis mai in discussione”

"Al Viminale erano allo studio diverse ipotesi, ma Matteo Salvini e la Lega non hanno mai preso in considerazione restrizioni al sistema vigente”

On. Luis Lorenzato, Lega

“La trasmissione della cittadinanza italiana jure sanguinis non è mai stata in discussione”. Lapidario il chiarimento fornito da Lega nel Mondo, per voce di Luis Roberto di San Martino Lorenzato di Ivrea – deputato del Carroccio eletto nella ripartizione sudamericana – e tramite il suo responsabile, il coordinatore federale Paolo Borchia.

“Al Viminale erano allo studio diverse ipotesi, ma Matteo Salvini e la Lega non hanno mai preso in considerazione restrizioni al sistema vigente. Prima gli Italiani, anche quelli nati all’estero” precisa Lorenzato. “Prendiamo atto delle voci incontrollate che si sono susseguite negli ultime giorni sul decreto immigrazione ma la volontà del Ministro dell’Interno Matteo Salvini non è mai andata nella direzione di porre limitazioni” conclude Borchia.