Italiani all’estero, il PdL nel Mondo? Ci vorrebbe un miracolo – di Ricky Filosa

Quando qualcuno dice che non è importante avere un coordinatore mondiale per il PdL nel Mondo non so se ridere o piangere. Ma come si fa ad essere così ottusi?

Il Pd ha un responsabile Italiani nel mondo, ce l’ha anche Futuro e Libertà, ce l’ha anche l’Udc, che ha stretto una forte alleanza con il Maie di Ricardo Merlo per quanto riguarda gli italiani all’estero. Un coordinatore mondiale per i connazionali residenti oltre confine ce l’ha l’Italia dei Valori e persino la Lega Nord. Ma perchè il PdL, che si vanta di essere un partito forte, di alto consenso, il maggior partito d’Italia – almeno fino alle prossime elezioni – deve rimanere indietro?

Posso anche essere d’accordo sul fatto che un eventuale coordinatore mondiale debba essere un "esterno", non uno degli eletti all’estero ne’ un possibile candidato, per evitare conflitti d’interesse. Del resto questa è la posizione sostenuta da sempre da ItaliaChiamaItalia. Ma chiarito questo, come può pensare il PdL di non avere un coordinatore mondiale?

Può esistere un’orchestra senza direttore? Può esistere una scuola senza dirigente scolastico – quello che una volta veniva chiamato preside -, si può costruire una nave in un cantiere che non abbia un capo-progetto? A me sembra una totale follia.

In un’orchestra senza direttore ciascuno suonerebbe il proprio strumento a modo suo, seguendo un proprio ritmo, senza alcun coordinamento; una nave senza capo-progetto verrebbe costruita male e sarebbe a rischio senza un ordine preciso. In una scuola senza preside insegnanti e alunni non avrebbero un punto di riferimento nelle decisioni e nelle responsabilità più importanti.

Sostenere che un partito all’estero debba avere il proprio coordinatore a me sembra pure superfluo, una banale ovvietà. Se dobbiamo discutere pure su questo, tanto vale abbandonare ogni speranza di rilancio del Popolo della Libertà oltre confine. Anche se effettivamente, a questo punto, con le Politiche del 2013 che ormai sono più vicine di quanto qualcuno possa pensare – il tempo passa in fretta, molto in fretta – non so davvero se un coordinatore serio e capace possa concretamente riuscire a fare la differenza per il PdL nel Mondo. A questo punto, ci vorrebbe un miracolo.

ricky@italiachiamaitalia.com  Twitter @rickyfilosa

NESSUN COMMENTO

Comments