Italiani all’estero, Guido Rosei nuovo coordinatore MAIE UK

“Nella mia vita sono spesso stato un italiano all'estero. Credo che sia fondamentale avere una rete che aiuti l'inserimento dei connazionali nei paesi di residenza e al contempo mantenga il filo diretto con le istituzioni italiane. Anche questo è il MAIE”

E’ stata resa nota oggi, direttamente dal Presidente del MAIE, sen. Ricardo Merlo, attualmente Sottosegretario agli Affari Esteri, la nomina di Guido Rosei a Coordinatore del MAIE in Gran Bretagna.

Esperto di comunicazione e progetti internazionali, Rosei collabora da anni per il Movimento associativo nel quale è stato, tra l’altro, il responsabile della comunicazione web di diverse campagne elettorali (le politiche nel 2013 e le europee nel 2014).

Per motivi professionali, attualmente Rosei vive a Londra dove lavora come direttore dei progetti internazionali di un Ente multinazionale che opera nel campo dell’educazione universitaria.

“La sua esperienza nel MAIE e la sua formazione lo rendono particolarmente adatto a svolgere l’incarico di coordinatore del Movimento Associativo a Londra ed ho piena fiducia che svolgerà il suo incarico al meglio” ha dichiarato il Presidente Merlo.

Da parte sua il neo coordinatore in Gran Bretagna ha ringraziato il Presidente Merlo per la fiducia e ha dichiarato: “Nella mia vita sono spesso stato un italiano all’estero: già nella mia infanzia trascorsa in Africa – quando mio padre è stato per molti anni medico per organizzazioni umanitarie in West Africa – e poi, negli anni ’90 quando sono stato imprenditore nel settore turistico a Chicago negli Usa. Conosco le difficoltà che affrontano gli italiani che vivono fuori dall’Italia, ma anche le opportunità che essi rappresentano per l’Italia stessa. Credo che sia fondamentale avere una rete che aiuti l’inserimento dei connazionali nei paesi di residenza e al contempo mantenga il filo diretto con le istituzioni italiane. Adesso che vivo a Londra proprio a ridosso della paventata Brexit, ascolto gli italiani che vivono qui che mi chiedono “Cosa ci succederà ora? Come dobbiamo comportarci con l’uscita della Gb dall’Ue?”. Credo che sia importante avere dei punti di riferimento sicuri, che diano risposte certe e soprattutto istituzionali: il MAIE è la risposta a quelle domande. Condivido il progetto del MAIE e voglio che cresca anche qui, per questo ho accettato la nomina del Presidente Ricardo Merlo”.